23:34 25 Giugno 2019
Cartello anti-UE

“In Olanda entro 5 anni il referendum che darà il colpo di grazia alla UE”

© AP Photo / Darko Vojinovic
Politica
URL abbreviato
9142

Il leader del partito olandese "Forum per la Democrazia" Thierry Baudet, promotore del referendum sull'accordo di associazione tra l'Ucraina e l'Unione Europea, in un'intervista al Times ha previsto che entro i prossimi 5 anni in Olanda si svolgerà il referendum che una volta per tutte distruggerà l'Unione Europea.

Ha spiegato che a seguito del referendum l'Olanda se ne andrà dall'Unione Europea e di conseguenza sarà la fine per Bruxelles.

In previsione delle prossime elezioni legislative olandesi, il Times ha intervistato il leader del partito "Forum per la Democrazia" (FvD) Thierry Baudet.

Questo personaggio, ricorda il giornale britannico, è diventato una celebrità nazionale dopo che lo scorso anno è riuscito ad organizzare il referendum sull'accordo di associazione tra l'Ucraina e l'Unione Europea.

Secondo Baudet, a prescindere dall'esito delle politiche, nei prossimi cinque anni in Olanda si svolgerà il referendum che affosserà definitivamente la UE.

"Nei prossimi cinque anni vedremo un importante referendum in Olanda, o sull'euro o sull'apertura delle frontiere. Distruggerà l'Unione Europea, — ha sottolineato il politico. — Grazie al nostro movimento per il referendum, l'Olanda uscirà dall'Unione Europea. Sarà un duro colpo e la fine dei giochi".

Come notato in questo articolo, condividono un parere simile con Baudet gli analisti del Parlamento europeo, che questa settimana hanno concluso che i referendum sulle questioni della UE si svolgeranno più di una volta, e si trasformeranno "in iniziative sempre più rischiose".

Nell'intervista con il Times, Thierry Baudet ha anche avvertito che in altri Paesi della UE Bruxelles sarà giudicata tramite referendum organizzati per volontà popolare.

"Inoltre l'Unione Europea si imbatterà ora col meccanismo olandese per l'organizzazione di referendum dal basso. Questi meccanismi democratici diretti che partono dal basso possono diffondersi in altri Stati," — ha sottolineato Baudet.

Thierry Baudet, che a suo tempo, come ricorda il giornale, era stato ignorato dai media olandesi e dalle autorità locali, è riuscito a far organizzare e vincere il referendum contro l'associazione con l'Ucraina, che è stato un grave colpo per Bruxelles, scrive il Times.

Correlati:

UE-Ucraina, Amsterdam trova compromesso: associazione, ma nessun adesione
I Paesi Bassi minacciano Bruxelles di boicottare l’accordo UE-Ucraina
Soros: il collasso dell’UE trasformerà la Russia in potenza mondiale
Tagesspiegel: solo la Germania può salvare l'Europa da Putin e Trump
Arrivano i populisti!
A Bruxelles discuteranno il "sostegno di Mosca" ai partiti populisti ed euroscettici
Russia sostiene populisti in Germania vs Merkel? Per Mosca è delirio la tesi NATO
Tags:
Democrazia, referendum, Schengen, Politica Internazionale, euro, euroscetticismo, Associazione con Ucraina, Unione Europea, Thierry Baudet, UE, Olanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik