Widgets Magazine
22:08 20 Agosto 2019
Ministro degli Esteri della Turchia Mevlut Cavusoglu

In Turchia ritengono “impossibile risolvere il conflitto siriano con mezzi militari”

© AP Photo / Andrew Harnik
Politica
URL abbreviato
214

La risoluzione del conflitto in Siria deve essere politica e il futuro del Paese dovrebbe essere determinato dal popolo siriano, ha dichiarato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, che si trova in visita in Spagna.

"Da tempo diciamo che non esiste una soluzione militare, ma solo una politica e pacifica. Abbiamo proposto un modo per risolvere il conflitto in Siria ed Iraq," — ha detto il ministro turco in una conferenza all'Istituto regio Elcano di Madrid.

Il ministro ha osservato l'importanza dei recenti incontri di Astana e Ginevra per lo sviluppo del processo politico-diplomatico.

"Proprio per questo parliamo con le autorità siriane e l'opposizione", — ha affermato il capo della diplomazia turca, pur sottolineando che l'obiettivo dovrebbe essere "la creazione di un sistema democratico." "Serve dar l'opportunità ai siriani di scegliere i loro leader," — ha detto.

"In questo momento nessuno è interessato al giudizio del popolo siriano. Ma solo i siriani devono scegliere quale governo vogliono e come deve essere il periodo di transizione. In un Paese democratico i siriani dovrebbero avere il diritto di scegliere il proprio futuro," — ha evidenziato Cavusoglu.

Alla domanda sulla posizione di Ankara in relazione al presidente siriano Bashar Assad, il ministro ha detto che la posizione turca non è cambiata.

"E' un regime crudele, ha ucciso 600mila persone, ha usato le armi chimiche. Non si può legittimare chi ha ucciso più di 600mila persone," — ha detto Cavusoglu.

Ha inoltre ricordato che la resistenza contro le autorità siriane dura da oltre 6 anni. Allo stesso tempo ha riconosciuto la necessità di rispettare il diritto del governo siriano di partecipare al processo politico e alle future elezioni democratiche.  

Correlati:

Russia, Turchia e Iran danno via negoziati ad Astana sulla Siria
Siria: il triumvirato Russia-Iran-Turchia può espandersi
Russia, Turchia e Iran stringono accordo per il controllo della tregua in Siria
Assad: il sangue dei soldati russi morti in Siria non ha prezzo
Deputato belga si converte sulla via di Damasco: menzogne le notizie dei media occidentali
Tre soldati turchi uccisi in seguito ad un intervento dell'aviazione russa
Tags:
Dialogo, Politica Internazionale, Pace, Diplomazia Internazionale, Opposizione siriana, Esercito della Siria, Mevlüt Çavuşoğlu, Bashar al-Assad, Siria, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik