14:09 18 Agosto 2018
Tatari di Crimea

Leader dei Tatari di Crimea pronto ad andare all'ONU per smentire propaganda di Kiev

© AP Photo / Max Vetrov
Politica
URL abbreviato
4372

Il leader del movimento della comunità dei Tatari di Crimea "Qırım" Remzi Ilyasov ha dichiarato di essere disposto ad intervenire alle Nazioni Unite con un rapporto sulla vita dei suoi connazionali nella penisola russa.

In precedenza il movimento "Qırım" aveva esortato l'Assemblea Generale dell'ONU e il Parlamento europeo a riconoscere la dichiarazione di indipendenza della Repubblica di Crimea dall'Ucraina e la riunificazione con la Russia.

Ilyasov ha detto che la riunificazione della penisola con la Russia è avvenuta rispetto alla legittima volontà del popolo della Crimea e la comunità internazionale deve accettare e comprendere questa decisione.

"Sono pronto ad andare per parlare alle Nazioni Unite e trasmettere la voce dei Tatari di Crimea, anche se la parte ucraina mi ha dichiarato latitante," — ha detto a Sputnik Ilyasov.

Secondo Ilyasov, sulla scena internazionale stanno cercando di far passare l'idea che l'intera comunità dei Tatari di Crimea sia contro la riunificazione con la Russia, cosa che in pratica non ha nulla a che fare con la realtà.

"Nessuno ha chiesto alla gente che vive nella propria patria. Solo i Tatari di Crimea che vivono nella penisola hanno il diritto di esprimersi su quale futuro per loro sia migliore. Chiediamo di fermare tutti i tentativi per speculare sul nostro popolo e non usarci per fini politici ed altri tornaconti materiali," — ha sottolineato Ilyasov.

Correlati:

Crimea, la riabilitazione dei tatari è avvenuta grazie alla Russia
I tatari della Crimea chiedono il ricoscimento alla Turchia
Russia, verso riconoscimento di maggiori diritti per i tatari di Crimea
Le autorità ucraine sono la sola minaccia ai tatari di Crimea
Putin: la questione dei Tatari di Crimea sfruttata per compensi stranieri
Russia, Cremlino respinge accuse di violazione diritti Tatari in Crimea
Tags:
Tatari di Crimea, Russofobia, Propaganda, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, ONU, Remzi Ilyasov, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik