16:50 15 Ottobre 2018
Rex Tillerson

Indipendent: reazione di Tillerson alle azioni della Russia dirà se osa contraddire Trump

© AP Photo / Evan Vucci
Politica
URL abbreviato
3219

Vladimir Putin sembra abbia iniziato a verificare quanto lontano si possa muovere dopo che Donald Trump ha preso il potere negli Stati Uniti. Ha già fatto alcuni passi a cui la Casa Bianca non ha risposto. Il segretario di Stato Rex Tillerson prenderà una posizione diversa o asseconderà Trump?

Dalla risposta a questa domanda dipende moltissimo, scrive l'Independent.

Forse Rex Tillerson si è preso il lavoro più difficile negli Stati Uniti: l'incarico di segretario di Stato, scrive l'Independent. Secondo il giornale britannico, nella situazione attuale molto dipende da come agirà Tillerson nelle vesti di segretario di Stato.

Secondo l'articolo, Rex Tillerson è una delle figure più "rassicuranti" nominate da Donald Trump.

Certo gli manca l'esperienza diplomatica. Tuttavia per più di 10 anni ha guidato la più grande compagnia petrolifera occidentale, ExxonMobil, che molti chiamano lo "Stato nello Stato" ed ogni giorno ha avuto modo di mettersi in contatto con i governi e le élite economiche dei diversi Paesi.

"So che queste cose non dovrebbero contare, ma sembra che meriti il posto di segretario di Stato" — scrive l'autore dell'articolo.

Tuttavia il processo di approvazione della sua nomina da parte del Senato è stato molto difficile. Nella storia moderna americana nessun candidato per la carica di segretario di Stato ha ricevuto così pochi voti favorevoli: 56. Tuttavia può essere solo l'inizio dei problemi di Tillerson.

Più di mille collaboratori del Dipartimenti di Stato resi hanno pubblicamente manifestato il loro disappunto a seguito del decreto migratorio di Trump che vieta l'ingresso ai cittadini di un certo numero di Paesi musulmani.

Il giornale ricorda che Colin Powell ed Hillary Clinton, a differenza di Tillerson, potevano contare sulla popolarità. Tuttavia non li ha aiutati ad influenzare la politica estera degli Stati Uniti.

Powell "ha subito una sconfitta dopo l'altra nella lotta per il potere con la Casa Bianca e il Pentagono." In tutte le questioni importanti Barack Obama ha preso le decisioni senza considerare il parere di Hillary Clinton.

Ora dinanzi Tillerson c'è una scelta: sarà l'uomo che delinea la politica estera e tiene a freno Trump o semplicemente cercherà di mettere una pezza al caos che il nuovo presidente degli Stati Uniti si lascerà alle spalle, cercando di convincere gli alleati che Trump "intendeva dire altro."

Allo stesso tempo le prime prove per l'incarico di Tillerson sono pronte ed in particolare sono state poste dalla Russia, scrive il giornale. Come capo della ExxonMobil, Tillerson era contrario alle sanzioni. Eppure, durante il suo discorso al Senato, ha preso una linea più dura contro Mosca.

Dovrà fare i conti con Vladimir Putin, che, a quanto pare, sta cercando di capire fino a che punto può spingersi, ora che il nuovo presidente degli Stati Uniti ha "un'ammirazione sconfinata" nei suoi riguardi.

Per verificarlo la Russia, secondo l'Independent, ha provocato la ripresa dei combattimenti nel Donbass. Inoltre è stato recentemente avvelenato il leader dell'opposizione Vladimir Kara-Murza.

"Tillerson avrà il coraggio — si spera con James Mattis al Pentagono — di prendere una posizione diversa? O sarà la versione presentabile di Trump? Ora la posta in gioco non è mai stata così alta per tutti noi. Ecco perché Rex Tillerson, forse, si è preso il lavoro più difficile", — scrive il quotidiano britannico.

Correlati:

Trump commenta per Fox News le accuse occidentali contro Putin
Trump rispetta Putin ma non sa se riuscirà ad andare d'accordo
Tagesspiegel: solo la Germania può salvare l'Europa da Putin e Trump
Usa-Russia, Mosca "pronta a contatti con Tillerson" già a febbraio
Putin ha definito le cause del peggioramento della situazione in Donbass
Forbes interpreta le parole del nuovo ambasciatore USA all'ONU sulle sanzioni antirusse
Tags:
Casa Bianca, Occidente, sanzioni antirusse, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Geopolitica, Dipartimento di Stato USA, The Indipendent, Vladimir Putin, Donald Trump, Rex Tillerson, Donbass, Ucraina, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik