Widgets Magazine
05:08 20 Agosto 2019
Collage tra bandiere di Siria, Russia e USA

A Mosca dubbi sul ruolo degli USA nella normalizzazione della crisi in Siria

© Collage : La Voix de la Russie
Politica
URL abbreviato
6120

A Mosca non escludono l'emergere di nuovi Paesi-garanti per il cessate il fuoco in Siria, ma non sono ancora pronti a parlare della possibilità di coinvolgere gli Stati Uniti in questo ruolo, ha dichiarato l'inviato speciale del presidente russo per la Siria Alexander Lavrentev.

"Non escludo che a determinate condizioni possano emergere nuovi Paesi-garanti per la tregua in Siria. Ma questi Paesi devono avere influenza sui gruppi dell'opposizione armata, che controlla aree del territorio siriano", — ha detto Lavrentev in una conferenza stampa ad Astana.

"Per quanto riguarda gli Stati Uniti come Paese-garante, trovo ancora difficile rispondere a questa domanda, ma accoglieremmo sicuramente bene l'entrata degli Stati Uniti per la normalizzazione della crisi siriana," — ha detto, rispondendo alla domanda se gli Stati Uniti possano essere garanti dell'accordo sulla tregua in Siria, insieme con la Russia, l'Iran e la Turchia.  

Correlati:

Siria,opposizione dice sì a prolungamento colloqui Astana
Siria, Astana: l’opposizione ad Assad al tavolo in ordine sparso
Al Jazeera: oppositori Assad definiscono trattative ad Astana “vendita della rivoluzione”
Tags:
Diplomazia Internazionale, Dialogo, Politica Internazionale, Opposizione siriana, crisi in Siria, Alexander Lavrentev, USA, Russia, Astana
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik