18:35 25 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
16615
Seguici su

Il ministero degli Esteri dell'Ucraina ritiene che la soluzione del conflitto israelo-palestinese debba avvenire esclusivamente con mezzi pacifici, mentre la discussione "emotiva" nello Stato ebraico sulla risoluzione dell'ONU contro le nuove colonie non deve essere un ostacolo alle relazioni amichevoli con Kiev.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha annullato la visita prevista la prossima settimana del capo del governo ucraino Vladimir Groisman. La decisione è stata presa in segno di protesta per il fatto che l'Ucraina ha votato a favore della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che vieta nuove colonie israeliane nel territorio palestinese.

"Siamo favorevoli alla coesistenza pacifica di due Stati indipendenti, Israele e la Palestina. La normalizzazione dovrebbe avvenire con mezzi pacifici. Allo stesso tempo sottolineiamo la necessità di negoziati israelo-palestinesi diretti," — si afferma in un comunicato del ministero degli Esteri ucraino pubblicato sul suo sito ufficiale.

Il dicastero della diplomazia di Kiev rileva che l'Ucraina, così come gli altri membri permanenti e non permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ed il segretario generale dell'ONU, "hanno ripetutamente condannato le nuove colonie di Israele, dal momento che sono contrarie al diritto internazionale." Allo stesso tempo l'Ucraina condanna la "violenza e l'incitamento all'odio della parte palestinese", aggiungono i diplomatici ucraini.

Correlati:

Risoluzione ONU: USA abbandonano il loro migliore amico Israele?
Via libera di Israele, contadini palestinesi di Gaza esporteranno le fragole in Europa
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, ONU, Vladimir Groisman, Benjamin Netanyahu, Medio Oriente, Israele, Palestina, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook