Widgets Magazine
00:38 21 Settembre 2019
Barack Obama

Perchè Obama ha dichiarato che la Russia è debole?

© AFP 2019 / Brendan Smialowski
Politica
URL abbreviato
32551
Seguici su

La recente dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, secondo cui la Russia è un "Paese debole che vende petrolio e gas" è una manifestazione di nervosismo, ritiene il politologo e membro della Scuola di Scienze Sociali (EHESS) in Francia Jacques Sapir. Lo ha affermato alla radio France Info.

"Ovviamente è un insulto del presidente degli Stati Uniti. Ha detto che la Russia è più debole degli Stati Uniti, ma Vladimir Putin dice esattamente la stessa," — ritiene Sapir.

Secondo l'analista, la dura retorica di Obama non corrisponde alla realtà.

"Dobbiamo ricordare che la Russia è il Paese più grande del mondo, possiede risorse inestimabili che non sono presenti in nessun altro Paese", — ha detto.

Sapir ha osservato che negli indicatori economici della Russia si osserva una dinamica positiva: per esempio i salari stanno ora crescendo più velocemente di quanto non faccia l'inflazione e l'economia del Paese non solo produce solo petrolio, gas, metalli e legno, ma anche merci industriali.

Inoltre, riferendosi ai dati del FMI, Sapir ha dichiarato che il picco della crisi dell'economia russa è già passato.

Alla domanda su quali misure concrete possano essere adottate da Barack Obama contro la Russia, Sapir ha detto.

"Se parliamo di sanzioni economiche, è palese che non avranno alcun effetto significativo. Se saranno intraprese azioni di altra natura, vale a dire diplomatiche o persino militari, vi è un grande rischio che la Russia risponda in modo appropriato".

Inoltre gli Stati Uniti dovrebbero tenere conto della reazione cinese alle proprie azioni, dal momento che Mosca e Pechino hanno buoni rapporti.

Correlati:

Media: contraddizioni dichiarazioni di Obama e del Partito Democratico su attacchi hacker
New York Times: Obama delibera l'uso di armi informatiche contro la Russia
Obama accusa Putin per i cyberattacchi e attacca la Russia: paese piccolo e debole
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, sanzioni antirusse, Vladimir Putin, Barack Obama, USA, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik