18:27 25 Febbraio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-14°C
    Donald Trump

    Trump telefona al presidente di Taiwan: la rabbia di Pechino

    © REUTERS/ Carlo Allegri
    Politica
    URL abbreviato
    6113

    Alla luce della telefonata del presidente statunitense neoeletto Donald Trump con la presidente di Taiwan Tsai Ing-wen, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha auspicato che le relazioni tra Pechino e Washington non vengano messe a rischio, segnala Associated Press.

    In precedenza era stato riferito che Trump aveva avuto una conversazione telefonica con la presidente di Taiwan Tsai Ing-wen. Molto probabilmente è stata la prima telefonata tra il capo dell'amministrazione americana e il presidente di Taiwan dal 1979, quando i rapporti diplomatici tra Taipei e Washington sono stati sospesi.

    "La politica di "una sola Cina" è la pietra miliare per rapporti solidi tra la Cina e gli Stati Uniti, speriamo che non sia danneggiato questo principio politico," — l'agenzia riporta le parole di Wang Yi.

    Poco dopo essere venuta a conoscenza della telefonata di Trump, l'amministrazione Obama ha confermato l'impegno per la politica di "una sola Cina". I media hanno riferito che né la Casa Bianca né il Dipartimento di Stato erano stati avvisati in anticipo sugli imminenti contatti di Trump con i rappresentanti di Taiwan.

    Correlati:

    La Cina spera nello sviluppo stabile nelle relazioni con gli USA di Trump
    Trump: impedire che la Cina continui a ‘stuprare’ l’America
    Donald Trump sulla svalutazione dello yuan: la Cina sta distruggendo gli USA
    Tags:
    Casa Bianca, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Dipartimento di Stato USA, Tsai Ing-wen, Donald Trump, Wang Yi, Barack Obama, Taiwan, USA, Cina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik