09:31 05 Dicembre 2016
    Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan

    Telefonata tra Putin ed Erdogan: discussa posizione della Turchia sulla Siria

    © Sputnik. Sergey Guneev
    Politica
    URL abbreviato
    142017124

    Nel corso di una conversazione telefonica i presidenti di Russia e Turchia Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan hanno avuto un ampio scambio di opinioni, ha riferito a RIA Novosti il portavoce del capo di Stato russo Dmitry Peskov.

    "C'è stato un ampio scambio di vedute", — ha detto Peskov, rispondendo alla domanda se ci fossero stati chiarimenti riguardo la posizione della Turchia sulla Siria.

    In precedenza Erdogan, parlando ad una conferenza a Istanbul, ha affermato che l'esercito turco ha avviato l'operazione militare in Siria per porre fine al potere di Assad. In seguito Dmitry Peskov, commentando le dichiarazioni del presidente turco, ha dichiarato che per il Cremlino sono una novità le parole di Erdogan, giudicate molto gravi e discordanti con le precedenti.  

    Correlati:

    Mosca pretende spiegazioni da Erdogan per la dichiarazione sul rovesciamento di Assad
    Esercito turco in Siria per deporre Assad: parole di Erdogan creano imbarazzo ad Ankara
    Tags:
    Cremlino, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, crisi in Siria, Recep Erdogan, Bashar al-Assad, Vladimir Putin, Dmitry Peskov, Siria, Turchia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • EvaB
      giovanni, Ha messo un bot... i commenti partono in automatico... Segnaliamo alla redazione! Qui si tratta di un attacco non è solo un semplice contestatore... Buona serata!
    • lothario
      "Telefonata tra Putin ed Erdogan: discussa posizione della Turchia sulla Siria" -

      La posizione della Turchia è abbastanza evidente: è una tipica posizione A NOVANTA GRADI.
      Questo perché Erdogan NON è un vero "sultano"; è solo un gregario, un cammelliere, uno che lega il cammello dove dice il padrone; il padrone sionista ora gli ha ordinato di abbaiare, e lui esegue, ossequioso.
    • giovanniIn risposta EvaB(Mostra commentoNascondi commento)
      EvaB, da domani sparira· d· incanto questa merdaccia di regime ,ciao e buona serata anche a te!
    • giovanniIn risposta tttttttttttttttttttt(Mostra commentoNascondi commento)
      tttttttttttttttttttt, ti nutri di sterco ?, Vai vai a casa tua NELLE FOGNE DI CITTA· RATTA SCHIFOSA!
    • db61000
      Erdogan ell intruso non che illegittimo stato israele non hanno voci in capitolo!
    • db61000
      Mi rendo conto però che Putin sia costretto a collaborare con questi stati per provare a calmare le acque.. Augurandomi di cuore che la Siria torni allo stato precedente.
    Mostra nuovi commenti (0)

    Top stories

    • Matteo Renzi

      Il Referendum Costituzionale in Italia ha visto la vittoria del NO, con il 60% dei voti. Il primo ministro Matteo Renzi si è dimesso.

      15678
    • Il teatro Bolshoi

      Mosca splenderà con le luci italiane, che abbelliranno diverse piazze e vie della capitale russa. È tempo di allegria e serenità, di sogni e speranze per il futuro. Per un vero Capodanno a Mosca non poteva mancare il talento italiano. Italia e Russia, è ora di fare festa insieme!

      4959
    • Petro Poroshenko

      L’avvocato veronese Guariente Guarienti ha depositato una denuncia alla Procura di Verona nei confronti del presidente della Repubblica Ucraina Petr Poroshenko per il mancato ritorno in Italia dei 17 quadri tra cui le opere di Tintoretto, Mantegna e Rubens.

      61277
    • Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov

      Dal 1 al 3 dicembre sta svolgendo a Roma il Forum MED "Beyond turmoil, a positive agenda". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è stato uno dei principali protagonisti del forum. Ha parlato della sicurezza comune, lotta al terrorismo e del futuro del Medio Oriente. Ecco il riassunto del suo intervento.

      131796
    • Visitatori alla più grande mostra al mondo della collezione dei Musei Vaticani Roma Aeterna.

      “Roma Aeterna”, una mostra eccezionale che ha portato a Mosca i tesori della Pinacoteca Vaticana. Un evento senza precedenti: il pubblico russo potrà ammirare alla Galleria Tretyakov 42 capolavori di Caravaggio, Raffaello, Bellini, Guercino, solo per citare alcuni nomi. Viva l’arte, ponte imbattibile fra Russia e Italia.

      3767
    • Rome, Italy

      Si avvicina il 4 dicembre e finalmente i cittadini italiani voteranno al referendum costituzionale. Negli ultimi mesi si sono alternati slogan altisonanti, previsioni apocalittiche, trasformando così il dibattito sulla Carta Costituzionale in un voto politico. Perché votare sì e perché votare no?

      222539