10:05 10 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
1110
Seguici su

Il primo ministro iracheno Haider al-Abadi ha dichiarato di aspettarsi dalla nuova amministrazione del presidente neoeletto Donald Trump un aumento del supporto tecnico e materiale nella lotta contro i terroristi del Daesh, segnala Associated Press.

Il politico ha escluso di prendere in considerazione il petrolio iracheno come possibile merce di scambio per ottenere l'assistenza americana contro i terroristi, come affermato da Donald Trump durante la sua campagna elettorale. Al-Abadi ha rivelato di aver già avuto una conversazione telefonica con Trump.

Il primo ministro iracheno ha inoltre previsto la sconfitta imminente dei terroristi che non hanno abbastanza "coraggio" per organizzare una seria resistenza a Mosul.

Correlati:

Usa, Trump contatta Nato, Ue e Iraq
Washington Post rivela: militari USA usano bombe al fosforo in Iraq
Iraq: dopo il Daesh un nuovo pericolo da un ragno arrivato dagli USA
“Milizie sciite irachene libereranno Mosul e aiuteranno Assad a riprendersi la Siria”
Iraq, Baghdad: Ucciso a Mosul il "ministro dell'Informazione" dell'Isis
Tags:
ISIS, Politica Internazionale, Cooperazione militare, Terrorismo, Donald Trump, premier Haider al Abadi, USA, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook