Widgets Magazine
14:21 16 Ottobre 2019
Militari siriani ad Aleppo

Mosca accusa, liberazione di oltre 80mila abitanti di Aleppo non era in piani Occidente

© Sputnik . Michael Alaeddin
Politica
URL abbreviato
7320
Seguici su

La liberazione di più di 80mila abitanti della città siriana di Aleppo non rientrava nei piani dei Paesi occidentali ed ha portato ad appelli per introdurre sanzioni, ha dichiarato il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov.

Questa dichiarazione è stata rilasciata in risposta alle parole dei rappresentanti del Dipartimento di Stato e dei dicasteri delle diplomazie britanniche e francesi in merito alle presunte "innumerevoli perdite" tra i civili durante l'operazione delle truppe governative siriane ad Aleppo, così come agli appelli di alcuni deputati del Bundestag di introdurre sanzioni contro la Russia per quello che sta accadendo nella città siriana.

"Per molti anni i siriani venivano usati come "scudi umani" ad Aleppo dai terroristi di tutti i gruppi ribelli. Proprio loro erano difesi dai politici occidentali. Ma ora è nota la liberazione di più di 80mila abitanti di Aleppo che erano ostaggi dei terroristi. Questo non rientrava nei piani dei ministeri degli Esteri britannico e francese, del Dipartimento di Stato statunitense e del Bundestag. Questo ha portato a lanciare appelli per nuove sanzioni. Tutto questo avviene sullo sfondo delle difficoltà della coalizione occidentale nella battaglia per liberare dal Daesh la città irachena di Mosul," — ha detto Konashenkov.

Correlati:

Siria, l’esercito ha riconquistato il 25% di Aleppo
Siria, Damasco: data della fine campagna ad Aleppo non è stata ancora decisa
Siria, ad Aleppo si ricostruiscono gli organi del potere locale
Usa implorano “pietà” alla Russia, rinunciano ad Aleppo,ammettono che i siriani vinceranno
Ad Aleppo missili dei ribelli islamisti contro quartiere residenziali: 2 vittime
Tags:
Terrorismo, Occidente, Opposizione siriana, crisi in Siria, Dipartimento di Stato USA, Esercito della Siria, Bashar al-Assad, Aleppo, Gran Bretagna, Siria, Francia, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik