00:14 06 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
124
Seguici su

La nomina di John Bolton come segretario di Stato non darà benefici alle relazioni russo-americane, mentre la candidatura di Rudolph Giuliani è più conveniente per la Russia, ritiene il direttore dell'Istituto di Stati Uniti e Canada dell'Accademia Russa delle Scienze Valery Garbuzov.

Ieri la versione elettronica del Wall Street Journal che i principali candidati alla carica di segretario di Stato nella nuova amministrazione del presidente neoeletto Donald Trump sono l'ex sindaco di New York Rudolph Giuliani e l'ex rappresentante permanente degli Stati Uniti all'ONU John Bolton.

"Per quanto riguarda i due candidati di cui si parla in questo momento, sono esponenti dell'ala conservatrice, John Bolton in generale ha un orientamento politico antirusso, pertanto se verrà nominato ed il Senato approverà la sua nomina è improbabile che le relazioni tra gli Stati Uniti e la Russia si raddrizzino in tempi rapidi", — ha dichiarato Garbuzov a RIA Novosti.

Parlando di Giuliani, l'analista ha sottolineato che si tratta di una persona più equilibrata, anche se ancorato su posizioni conservatrici e di destra.

"Forse si è distinto per dichiarazioni meno antirusse in quanto non ha ricoperto incarichi legati alla politica internazionale. In base alla sua carriera politica John Bolton si è rivelato, mentre Giuliani no. Se dovessimo scegliere uno tra di loro, Giuliani probabilmente è più preferibile per la Russia, ma chissà come si comporterà quando si parlerà dei diversi problemi internazionali e dei modi per affrontarli," — ha detto l'interlocutore di RIA Novosti.

Secondo l'esperto, è possibile che entrambi i politici ricopriranno contemporaneamente alcuni incarichi nell'amministrazione di Donald Trump.

"Qui ci sono troppe supposizioni, non si capisce nemmeno chi ricoprirà quali incarichi. Tutti parlano di una persona, che viene accostata a 5 dipartimenti, al momento nessuno sa semplicemente in quale lavorerà", — ha aggiunto Garbuzov.

L'esperto ha ricordato che tutte le nomine nei posti chiave dell'amministrazione statunitense devono essere necessariamente ottenere l'appoggio del Senato: solitamente è un processo piuttosto lungo, la squadra di governo prende forma definitivamente in genere in 6 mesi. Inoltre non ha escluso l'emergere di nuovi candidati per la carica di segretario di Stato ed ha sottolineato che i mesi di novembre e dicembre sono un periodo transitorio in cui si valutano le possibilità, la decisione del Senato avverrà solo dopo l'insediamento del nuovo presidente.

Correlati:

Sanzioni anti-Russia, per Stoccolma gli USA di Trump possono scaricare la UE
Rapporti USA-Russia, Putin commenta le promesse elettorali di Trump
Trump: ho ricevuto una bella lettera da parte di Putin
Peskov parla della lettera che Putin ha inviato a Trump
Putin-Trump, la prima telefonata
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Dipartimento di Stato USA, John Bolton, Rudy Giuliani, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook