05:42 10 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
27626
Seguici su

Russia ed Israele sono unite contro la falsificazione della storia, come la revisione dell'esito della Seconda Guerra Mondiale e la negazione dell'Olocausto, ha riferito ai giornalisti il vice premier russo Sergey Prikhodko.

"La Russia ed Israele sono unite dalla ferma condanna dell'antisemitismo e di altre manifestazioni di xenofobia e odio etnico. Si oppongono alla falsificazione della storia, alla revisione dei risultati della Seconda Guerra Mondiale, ai tentativi di glorificare i collaborazionisti del nazifascismo e di sminuire il contributo decisivo dell'Unione Sovietica per la vittoria sulla Germania nazista e la negazione dell'Olocausto", — ha riferito Prikhodko.

Il capo del governo russo si recherà in Israele, dove avrà colloqui con il premier ed il presidente dello Stato ebraico. E' prevista la firma di diversi documenti di cooperazione bilaterale.

Allo stesso tempo la comunità ebraica russa spera che la cooperazione tra Mosca ed Israele su questioni come la lotta al terrorismo e i tentativi di riabilitare il nazismo diventi proficua, aveva detto in precedenza a RIA Novosti il capo delle Comunità Ebraiche della Russia, il rabbino Alexander Boroda.

Correlati:

Putin avverte: fermare la rinascita del nazismo e no al revisionismo storico
Putin: cercare di riabilitare il nazismo è cinico e inammissibile
A Kiev ci sarà una via dedicata a Bandera
Poroshenko riconosce i seguaci del filonazista Bandera “combattenti per la libertà”
Tags:
URSS, Seconda Guerra Mondiale, Nazismo, Estremismo, Terrorismo, Storia, Olocausto, Israele, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook