15:28 11 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
7310
Seguici su

Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha deciso di annullare l'accordo per l'acquisto di armi negli Stati Uniti, dichiarando che il suo governo cercherà un miglior prezzo, segnala la Reuters.

"Non ci resta che cercare un altro fornitore, più economico e forse affidabile," — ha detto in un discorso televisivo Duterte.

I rapporti tra gli Stati Uniti e le Filippine sono tesi dopo le dichiarazioni forti e senza censura del nuovo presidente Rodrigo Duterte sulle autorità americane. Allo stesso tempo Washington dichiara di voler lavorare a stretto contatto con il governo delle Filippine.

In precedenza, secondo la Reuters con riferimento agli assistenti del senatore Ben Cardin, il Dipartimento di Stato aveva sospeso l'implementazione del contratto per la fornitura di armi alle Filippine.

In risposta Duterte aveva chiamato "scimmie" le persone responsabili di questa decisione.

La comunità internazionale è concentrata sulla campagna contro il narcotraffico del presidente delle Filippine Rodrigo Duterte, che ha incoraggiato la polizia ad uccidere sommariamente gli spacciatori durante i blitz. Nei primi 3 mesi della presidenza di Duterte nelle Filippine sono stati uccisi più di 2mila spacciatori secondo i media nazionali.

Correlati:

Duterte: nella lotta alla droga non mi importa dei diritti umani
Filippine, presidente Duterte manda all'inferno Barack Obama
Duterte in Cina: “è l'ora di dire addio agli USA, Filippine non saranno più una colonia”
Presidente delle Filippine chiama Obama “figlio di p.. ”
Presidente delle Filippine manda al diavolo la UE
Filippine, presidente insulta ambasciatore USA. Washington chiede spiegazioni
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Armi, Rodrigo Duterte, Filippine, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook