15:31 19 Settembre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 13°C
    Militare in Afghanistan

    Foreign Policy: l'AIA indaga possibili crimini USA in Afghanistan

    © REUTERS/ Omar Sobhani
    Politica
    URL abbreviato
    11762170

    Nel rapporto dell'AIA dell'anno scorso si affermava che "i crimini sono stati commessi con estrema brutalità e hanno minato la dignità umana delle vittime".

    La Corte Penale Internazionale ha intenzione di avviare un'indagine a carico degli Stati Uniti sui possibili crimini di guerra e crimini contro l'umanità commessi in Afghanistan, di cui sono sospettati i militari americani, scrive la rivista Foreign Policy.

    Come si legge nell'articolo, il procuratore della Corte Penale Fatu Bensuda si appresta ad avviare un'indagine nelle prossime settimane, probabilmente dopo le elezioni presidenziali negli Stati Uniti fino alla fine dell'anno. Secondo la rivista, i rappresentanti delle autorità statunitensi hanno recentemente visitato l'Aia, per discutere l'inizio di una possibile indagine e per esprimere la loro preoccupazione.

    È stato reso noto che gli investigatori hanno ripetutamente richiamato l'attenzione sul maltrattamento dei detenuti in Afghanistan nel periodo dal 2003 al 2005 commesso dai militari americani, in relazione al quale le autorità americane non hanno intrapreso le dovute azioni. Nel rapporto dell'AIA dell'anno scorso si affermava che "i crimini sono stati commessi con estrema brutalità e hanno minato la dignità umana delle vittime".

    Bensuda, secondo il giornale, può anche avviare un'indagine per l'incidente dell'attacco aereo di militari americani sull'ospedale di "Medici senza frontiere" a Kunduz, in cui sono morte decine di persone. Il bombardamento è stato segnalato all'inizio di ottobre 2015.

    Anche se l'indagine sarà avviata, il procuratore non è certo che accuserà gli americani.

    "Per questo c'è bisogno di molte più prove rispetto a quelle di cui in questo momento la procura dispone" scrive Foreign Policy.

    L'AIA, di solito, durante le indagini preliminari non interroga i testimoni, non raccoglie la loro testimonianza e non si occupa della perizia giudiziaria.

    Il rapporto tra il tribunale penale Internazionale e Washington ha vissuto momenti difficili durante il primo mandato presidenziale di George W. Bush, ma nel corso degli ultimi anni è notevolmente migliorato. Eppure gli USA non sono diventati un membro della corte penale internazionale, quindi i cittadini americani non possono essere condannati da esso.

    Gli Stati Uniti hanno inviato le truppe in Afghanistan nel 2001 per rovesciare il regime dei talebani e per combattere contro i terroristi di Al-Qaeda, che si nascondevano nel Paese. Il ritiro delle truppe era previsto per il 2014, tuttavia, Kabul ha chiesto di far rimanere una parte del contingente per aiutare le forze di sicurezza locali.

    Correlati:

    Ex presidente della Georgia potrebbe essere processato dall’Aia
    “I media americani tacciono sulle nuove operazioni militari degli USA”
    Tags:
    Guerra, Guerra, esercito USA, Afghanistan
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik