14:42 23 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 13°C
    Armi chimiche

    Siria, Russia e Damasco discutono di de-militarizzazione chimica

    © Sputnik. Pavel Lisitsin
    Politica
    URL abbreviato
    0 291110

    Il vice ministro degli Esteri russo, Sergey Ryabkov, ha discusso sulla de-militarizzazione chimica e sugli sforzi per contrastare la minaccia del terrorismo chimico con il suo omologo siriano: Faisal Mekdad.

    Lo rende noto il ministero degli Esteri della Federazione.

    Ryabkov e Mekdad hanno avuto uno scambio di opinioni sulla smilitarizzazione chimica della Siria e sulla cooperazione di Damasco 'con l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW), si legge in un comunicato.

    "Nel contesto dei fascicoli chimici siriani recensiti in ambito OPCW e Nazioni Unite — riporta il testo — le parti hanno toccato questioni di lavoro del meccanismo investigativo congiunto (JIM), anche alla luce del recente rapporto presentato dal Jim. Le parti hanno anche discusso del coordinamento degli sforzi per contrastare la minaccia del terrorismo chimico".    

    Correlati:

    Churkin: inconcludenti i risultati della missione ONU sull'uso di armi chimiche in Siria
    Nel mondo c'è un nuovo arbitro per le armi chimiche
    Tags:
    Armi chimiche, Organizzazione per l'interdizione delle armi chimiche (Opcw), ONU, Sergey Ryabkov, Damasco, Siria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik