22:38 11 Dicembre 2018
Logo della NATO

La NATO spinge tutti gli alleati ad opporsi alla Russia

© Foto : NATO / Dennis Tappe
Politica
URL abbreviato
26138

La NATO fa pressione sugli alleati affinchè prendano parte al più grande rafforzamento militare dai tempi della Guerra Fredda a ridosso dei confini con la Russia, scrive la Reuters.

I ministri della Difesa della NATO discutono il rafforzamento della presenza militare in Polonia e nei Paesi Baltici sullo sfondo della situazione in Siria e del passaggio del gruppo navale russo guidato dalla portaerei "Ammiraglio Kuznetsov" al largo delle coste dell'Europa.

Gli Stati Uniti sperano che i membri europei dell'Alleanza Atlantica prendano parte alla creazione di quattro battaglioni di circa 4mila soldati. Al momento hanno detto sì a Washington la Germania, la Gran Bretagna e il Canada. La NATO si aspetta che aderiscano al piano la Francia, la Danimarca, l'Italia e gli altri Paesi, si afferma nell'articolo.

Secondo il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, questo dovrebbe rappresentare "una chiara dimostrazione dell'unità transatlantica".

La NATO intende rafforzare la propria presenza militare anche nella regione del Mar Nero: la Romania, Bulgaria e Turchia dovrebbero a breve presentare i piani per il pattugliamento navale e aereo della regione, si legge nell'articolo.

Correlati:

Cacciatorpediniere americano arriva nel Mar Nero
Mar Nero, premier Georgia sottolinea importanza di presenza nave militare USA a Batumi
Caccia russi intercettano aereo spia americano sul Mar Nero
A Bruxelles tutto pronto per convocare il Consiglio Russia-NATO
“La Nato sta diventando un'organizzazione ideologica”
Tags:
Mar Nero, Geopolitica, Difesa, Sicurezza, NATO, USA, Polonia, Paesi Baltici, Europa orientale, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik