14:34 08 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
12562
Seguici su

I Paesi occidentali discutono animosamente della situazione ad Aleppo non per le difficoltà e le sofferenze della popolazione civile, ma per il fatto che i terroristi sono circondati nei quartieri orientali della città, ha dichiarato il presidente siriano Bashar Assad in una intervista con il canale svizzero SRF1.

"Tutta questa reazione isterica dei politici occidentali su Aleppo si basa su un motivo. Non perchè Aleppo è oggi sotto assedio. Aleppo è stata circondata dai terroristi per qualche anno, ma non abbiamo sentito una sola lamentela dai giornalisti occidentali su quanto avveniva in città. Non c'è stata nessuna dichiarazione dai leader occidentali… hanno iniziato a parlare di Aleppo solo perché i terroristi si trovano in una pessima situazione, è l'unica ragione," — ha detto il presidente.

Assad ha aggiunto che, mentre l'esercito siriano avanza, gli Stati Uniti ed i loro alleati sentono di perdere il controllo e l'iniziativa, "dal momento la principale roccaforte del terrorismo oggi è Aleppo".

Correlati:

Damasco definisce “indegno” il comunicato dei ministri Esteri UE sulla Siria
Assad: ad Aleppo rischio conflitto globale, USA in guerra fredda anche dopo crollo Urss
Il piano "C” degli USA in Siria: “guerra furtiva di bassa intensità” contro la Russia
“USA non pronti alla guerra con la Russia, ma appoggeranno i terroristi in Siria”
Il Washington Post sfata i miti dell’imminente guerra tra Russia e Usa
Tags:
Terrorismo, Politica Internazionale, Occidente, Opposizione siriana, Bombardamenti in Siria, crisi in Siria, Esercito della Siria, Bashar al-Assad, Aleppo, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook