11:45 29 Gennaio 2020
Politica
URL abbreviato
18431
Seguici su

La Siria ritiene la dichiarazione congiunta dei ministri degli Esteri dei Paesi UE a margine del vertice in Lussemburgo indegna, fatta da Stati che avevano sostenuto in precedenza l'inefficacia dell'approccio attuale alla crisi siriana, riporta l'agenzia siriana Sana con riferimento ad una fonte ufficiale nel dicastero della diplomazia di Damasco.

In una dichiarazione congiunta i ministri degli Esteri della UE affermano che i bombardamenti delle infrastrutture civili ad Aleppo sono un crimine di guerra, che dovrebbe prendere in considerazione il Tribunale Penale Internazionale. I ministri hanno inoltre ribadito il loro appello per il cambio di potere in Siria.

"La Repubblica Araba Siriana non si rapporta seriamente a quanto affermato nel comunicato dei ministri degli Esteri dell'Unione Europea e lo ritiene una manipolazione dell'opinione pubblica, una deformazione di fatti reali indegna di alcuni Paesi dell'Unione Europea, che hanno più volte parlato dell'inefficacia dell'approccio della diplomazia UE nei riguardi della Siria", — l'agenzia riporta la posizione del ministero degli Esteri siriano.

Correlati:

Siria, Cremlino: interessati a reazioni partner Ue e Usa su attacco aereo vicino ad Aleppo
Siria, Russia: inaccettabile non usare pausa umanitaria per cercare soluzione
Siria, l’Occidente preferisce denigrare la Russia invece di combattere i terroristi
L’eroica lotta della Siria contro l’imperialismo di USA e Occidente
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Bombardamenti in Siria, Unione Europea, Bashar al-Assad, Aleppo, Siria, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik