05:52 16 Agosto 2018
Premier indiano Narendra Modi e presidente cinese Xi Jinping

India e Cina coopereranno sulla governance globale

© AFP 2018 / PRAKASH SINGH
Politica
URL abbreviato
4110

"Una più stretta cooperazione sul triangolo Mosca-Pechino-New Delhi neutralizzerebbe gli sforzi degli Stati Uniti per isolare l'India dall'orbita di Cina e Russia."

Nell'incontro avvenuto nell'ambito dello scorso vertice dei Brics con il primo ministro indiano Narendra Modi, il presidente cinese Xi Jinping ha dichiarato che relazioni stabili e positive tra la Cina e l'India non solo favoriscono lo sviluppo di entrambi i Paesi, ma permettono inoltre di garantire i ragionevoli interessi dei Paesi in via di sviluppo nella governance globale e nel sistema internazionale.

Come dichiarato da Xi Jinping durante l'incontro con Modi, la Cina e l'India dovrebbero arricchire costantemente i contenuti delle relazioni strategiche di cooperazione e partenariato.

Secondo gli esperti, l'India e la Cina possono collaborare in modo più efficace nel quadro delle istituzioni multinazionali, come l'Organizzazione di Shanghai per la Cooperazione (Sco) e i Brics, così come sviluppare il dialogo bilaterale sulla sicurezza regionale e mondiale.

Nonostante la crescita della cooperazione economica una volta giunto al potere in India Narendra Modi, tra Pechino e New Delhi manca ancora la fiducia in campo militare. Le relazioni indo-cinesi sono ancora macchiate da una contesa territoriale di lunga data su parte di una zona montuosa a nord del Kashmir, così come sullo Stato indiano nord-orientale Arunachal Pradesh. Il rafforzamento della cooperazione in aree di interesse comuni a New Delhi e Pechino, in particolare nella lotta contro il terrorismo, potrebbe contribuire ad un miglioramento generale delle relazioni bilaterali e ad un esito positivo delle dispute territoriali.

Anche se i progressi nella risoluzione delle controversie territoriali vanno a rilento, il ruolo dell'India come partner regionale della Cina è in crescita per l'instabilità dell'Afghanistan. Inoltre una più stretta cooperazione sul triangolo Mosca-Pechino-New Delhi neutralizzerebbe gli sforzi degli Stati Uniti per isolare l'India dall'orbita di Cina e Russia.

In un'intervista con Sputnik l'analista dell'Accademia diplomatica della Repubblica Popolare Cinese Ren Yuanzhe ha sottolineato che la Cina e l'India arricchiscono costantemente il contenuto della loro cooperazione strategica.

"Cina e India sono Paesi in via di sviluppo ed economie emergenti, la loro collaborazione è estremamente importante per il futuro dell'ordine mondiale. Gli interessi comuni della Cina e dell'India nelle istituzioni multinazionali dovrebbero essere al di sopra delle controversie territoriali e di altre divergenze. In futuro la Cina e l'India possono rafforzare la cooperazione nelle istituzioni internazionali come l'Organizzazione di Shanghai per la Cooperazione, il G20, i Brics e la Banca Asiatica d'Investimento per le Infrastrutture. I due Paesi dovrebbero anche cooperare più attivamente nelle istituzioni multilaterali in materia di sicurezza non tradizionale: antiterrorismo, cambiamenti climatici e lotta contro la pirateria," — ha osservato l'esperto.

Correlati:

“Coalizione di Russia, Cina, Iran e India può sconfiggere terrorismo in Siria in 1 anno”
Cina e India trattano per comprare in Russia i sistemi di difesa antiaerea S-400
India e Cina interessate ad innovativo tank russo “Armata” ed altri mezzi militari
Iran: India, Russia e Cina devono cooperare per opporsi allo scudo missilistico della NATO
I Brics sono i garanti di un mondo multipolare
Tags:
Sicurezza, Dialogo, Cooperazione, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Geopolitica, Organizzazione di Shanghai per la cooperazione - SCO, BRICS, Narendra Modi, Xi Jinping, Asia, India, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik