11:57 10 Dicembre 2018
Vladimir Putin sullo sfondo del Cremlino

Sanzioni e russofobia inutili, Russia serve all'Occidente: la spiegazione di Le Figaro

© Sputnik . Sergey Guneev
Politica
URL abbreviato
165310

Con le sue azioni l'Unione Europea suscita le preoccupazioni di Mosca sulla questione della sicurezza piuttosto che avviare un vero dialogo per la riconciliazione con il presidente russo Vladimir Putin, scrive Renaud Girard, editorialista del quotidiano francese Le Figaro.

Alla prossima riunione del Consiglio d'Europa del 20 e 21 ottobre, i leader europei probabilmente discuteranno di sanzioni più severe contro la Russia, si afferma nell'articolo. Lo ha fatto capire Angela Merkel. Tuttavia la Francia dovrebbe riflettere se "seguire la strada della Germania o scegliere la sua linea politica."

"Le sanzioni commerciali dell'Europa hanno colpito la nostra industria e il settore agricolo. Hanno avvelenato le nostre relazioni con la Russia senza aver cambiato la posizione del Cremlino sulla crisi ucraina," — chiarisce l'editorialista di Le Figaro.

Ora le relazioni tra Russia ed Occidente sono veramente in una situazione drammatica.

Secondo il giornalista, Mosca è convinta che "contro di lei ci sono cospirazioni e si sta preparando un'invasione" e proprio le azioni della NATO esasperano la "paranoia" russa sulla sicurezza. La strategia della UE e degli Stati Uniti per "contenere" la Russia sta portando il risultato opposto, osserva l'editorialista.

Tuttavia la Russia è un Paese occidentale, l'Occidente ha bisogno che Mosca sia dalla parte di USA e UE nel caso di confronto con la Cina. Inoltre la Russia svolge un ruolo chiave in Medio Oriente con la lotta al terrorismo. Senza di Mosca è impossibile porre fine alla guerra in Siria, afferma Girard.

"Condanniamo la Russia per l'intervento in Siria, ma se non avesse fatto nulla, Damasco sarebbe caduta nelle mani degli islamisti già nel settembre 2015 e nel Paese sarebbe iniziato il genocidio degli sciiti e nel migliore dei casi l'espulsione dei cristiani," — scrive Renaud Girard.

La Russia dovrebbe essere riportata nella famiglia europea e per questo occorre iniziare a dialogare con Mosca.

Correlati:

Siria, Putin spiega ai leader Brics approccio al conflitto
Putin ratifica accordo su presenza a tempo indeterminato gruppo aereo russo in Siria
Russia, ministro Difesa: “Putin ha salvato Siria da 624 missili da crociera NATO”
“USA e UE devono fare i conti con la Russia dopo i successi di Putin in Medio Oriente”
“L'isteria antirussa sta facendo perdere l'Occidente”
Tags:
Terrorismo, Cooperazione, Occidente, Politica Internazionale, Geopolitica, sanzioni antirusse, crisi in Siria, NATO, Unione Europea, Vladimir Putin, USA, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik