Widgets Magazine
05:51 18 Agosto 2019
Combattenti di Al-Nusra in Siria

“La Russia non vuole lo stesso destino di Libia e Iraq per la Siria”

© AFP 2019 / Fadi al-Halabi
Politica
URL abbreviato
6401

La Russia considera inammissibile abbandonare la Siria allo stesso destino dell'Iraq o della Libia, le cui invasioni da parte dell'Occidente hanno dato il via alla destabilizzazione del Medio Oriente, si afferma nella pagina Facebook del ministero degli Esteri russo.

Come rilevato dalla diplomazia di Mosca, la Russia si è tenuta in disparte dal conflitto siriano per 4 anni, "mentre i governi occidentali foraggiavano i gruppi estremisti armati", ed è entrata in Siria su richiesta delle legittime autorità solo quando era diventato reale il rischio della conquista di Damasco da parte dei terroristi.

"E' inammissibile lasciare la Siria al destino subito dall'Iraq o dalla Libia, le cui invasioni hanno avviato la destabilizzazione del Medio Oriente, la nascita dello "Stato Islamico" e la nuova reincarnazione di Al Qaeda in Al-Nusra. Peccato che per alcuni dei nostri partner la storia non insegna nulla," — si legge nel post.

Il tentativo di abusare dei poteri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha ribadito l'ossessione dei promotori della risoluzione su Aleppo di cambiare al di fuori della legge il potere in Siria, si legge sulla pagina Facebook del ministero degli Esteri russo.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha votato oggi la risoluzione francese per imporre il cessate il fuoco ad Aleppo: il documento è stato bloccato dalla Russia.

"Il fallito tentativo di abusare dei poteri del Consiglio di Sicurezza ONU ha ribadito l'ossessione dei promotori francesi della bozza di risoluzione di cambiare il potere in Siria al di fuori della legge tramite le risorse dell'internazionale terrorista, che ha beneficiato di considerevoli aiuti dall'estero", — si evidenzia nel post.

Secondo il ministero degli Esteri russo, il testo della risoluzione francese su Aleppo presentato dopo la rinuncia degli Stati Uniti a rispettare gli accordi sulla Siria distorce grossolanamente la vera situazione in Siria.

Correlati:

Crisi Siria, USA rompono definitivamente con la Russia dopo veto all'ONU
Esercito siriano continua ad avanzare nei quartieri ribelli di Aleppo
Crisi Siria, monito di Hollande: no a veto su risoluzione francese. Messaggio alla Russia?
Un comandante di Al-Nusra shock: “armi direttamente dagli USA, sono con noi”
Siria, Lavrov: Daesh e Nusra non saranno mai parte del cessate il fuoco
Zakharova sicura, Russia affronta fase estrema della guerra d'informazione dell'Occidente
USA, Kerry chiede di indagare le azioni della Russia in Siria come crimini di guerra
Tags:
ISIS, Politica Internazionale, Geopolitica, Occidente, Terrorismo, crisi in Siria, Consiglio di Sicurezza ONU, Al-Nusra, Al Qaeda, Esercito della Siria, Il Ministero degli Esteri della Russia, Bashar al-Assad, Aleppo, Medio Oriente, Siria, USA, Francia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik