00:58 26 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
27540
Seguici su

Il sostituto del rappresentante permanente degli Stati Uniti alle Nazioni Unite David Pressman ha detto che la Russia "è uscita dalla cooperazione" con gli Stati Uniti nella lotta contro i terroristi in Siria decidendo di sostenere la campagna di Bashar Assad. Lo ha dichiarato al Consiglio di Sicurezza dell'ONU.

Oggi al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite la Russia ha bloccato la risoluzione proposta dalla Francia per imporre il cessate il fuoco ad Aleppo. Il documento ha ottenuto 11 voti sì, 2 voti contrari e 2 astenuti. Pertanto la Russia, uno dei cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ha deciso di porre il veto.

"Abbiamo trascorso mesi a cercare modi per lavorare con la Federazione Russa su una campagna per colpire Al-Nusra. Avevamo concordato le vie da percorrere, che avrebbero consentito di mettere nel mirino i terroristi. In cambio abbiamo chiesto che la Russia mantenesse il cessate il fuoco e garantisse l'accesso umanitario.

Quando c'è stata l'opportunità di lavorare insieme per combattere il terrorismo, la Russia ha deciso di andarsene. La Russia ha deciso di ignorare gli appelli del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per l'attuazione del cessate il fuoco, la Russia ha deciso di sostenere la campagna militare del regime di Assad per la ripresa del controllo di tutto il territorio della Siria", — ha detto Pressman.

In precedenza Washington aveva annunciato la sospensione della cooperazione con la Russia sulla normalizzazione del conflitto in Siria. Il ministero degli Esteri russo, commentando la decisione, ha detto che suscita profonda delusione.

Correlati:

Esercito siriano continua ad avanzare nei quartieri ribelli di Aleppo
Crisi Siria, monito di Hollande: no a veto su risoluzione francese. Messaggio alla Russia?
Tags:
Geopolitica, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Esercito della Siria, Consiglio di Sicurezza ONU, David Pressman, Bashar al-Assad, Francia, Aleppo, Russia, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook