08:49 04 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
2130
Seguici su

La camera alta del Parlamento russo il prossimo 12 ottobre prenderà in considerazione l'accordo "Sulla dislocazione a tempo indefinito in Siria del gruppo aereo."

La Duma ha ratificato il documento. Il diritto della Russia di dislocare nel territorio siriano i propri militari è stato sancito dall'accordo tra Mosca e Damasco più di un anno fa.

Il relatore principale durante la sessione nella camera bassa del Parlamento era il vice ministro della Difesa Nikolay Pankov. In precedenza l'accordo era stato approvato dalla commissione Esteri della Duma.

Conformemente al diritto internazionale

L'accordo, la cui ratifica verrà discussa, è stato firmato a Damasco nell'agosto del 2015. Il documento prevede il dislocamento del gruppo aviario russo nella base aerea di Hmeymim, situata nella provincia di Latakia. I militari russi possono agire solo previo consenso delle autorità siriane. I tipi di aerei utilizzati e il loro numero, così come il personale, sono determinati dalla parte russa. Inoltre i militari russi si trovano nella base di Hmeymim senza alcun pagamento al governo siriano.

L'avvertimento del ministero della Difesa

Nella base aerea di Hmeymim si trovano i velivoli dell'Aviazione russa e sistemi di difesa aerea. Nella giornata di ieri lo aveva ricordato il rappresentante del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov, commentando le indiscrezioni sui media occidentali relative ai possibili raid delle forze USA contro l'esercito siriano. "Vorrei ricordare agli strateghi americani che le basi militari russe a Tartus e Hmeymim sono equipaggiate con i sistemi missilistici S-400 e S-300, il cui raggio d'azione può cogliere di sorpresa qualsiasi oggetto volante non identificato", — ha detto Konashenkov.

In precedenza aveva ipotizzato i raid americani contro le forze governative siriane il Washington Post. Come notato dal giornale, ci sono state delle riunioni tra i rappresentanti del Dipartimento di Stato, CIA e i comandanti dello Stato Maggiore. L'articolo è apparso poco dopo che i diplomatici statunitensi avevano annunciato la rottura della cooperazione bilaterale con Mosca sulla Siria.

Correlati:

Zakharova sicura, Russia affronta fase estrema della guerra d'informazione dell'Occidente
Siria, ex ministro della difesa francese: senza la Russia impossibile risolvere la crisi
Washington Post: Obama contrario a nuove sanzioni contro la Russia per la Siria
Pentagono risponderà ai lanciamissili russi S-300 schierati in Siria
“USA non pronti alla guerra con la Russia, ma appoggeranno i terroristi in Siria”
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Terrorismo, raid della Russia in Siria, crisi in Siria, Esercito della Siria, Duma, Russia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook