04:56 27 Giugno 2019
Sergey Lavrov e John Kerry a New York nell'incontro sulla Siria

Lavrov rivela, USA hanno chiesto scusa ad Assad per il raid contro l'esercito siriano

© REUTERS / Darren Ornitz
Politica
URL abbreviato
39160

Gli Stati Uniti si sono scusati con il presidente siriano Bashar Assad per il raid aereo contro le forze governative, ha riferito il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov nel programma della tv russa "Vesti v subbotu".

Gli aerei della coalizione anti-ISIS guidata dagli Stati Uniti avevano effettuato 4 raid contro le truppe siriane circondate dai terroristi del Daesh: sono rimasti uccisi 62 soldati, mentre circa 100 sono stati i feriti. Il Pentagono aveva espresso "rammarico" ed aveva dichiarato che l'obiettivo dei raid dovevano essere gli islamisti.

"La situazione appare alquanto strana. Ho detto al segretario di Stato americano John Kerry e dopo alla riunione del gruppo internazionale di sostegno per la Siria che la situazione a Deir ez-Zor differisce da quella di Aleppo, dove la linea di contatto è in continua evoluzione. Là è ferma da 2 anni. Si trovano le truppe siriane circondate dalle forze dello "Stato Islamico". Consegniamo regolarmente aiuti umanitari e altri beni di prima necessità, li paracadutiamo dagli aerei. La stessa cosa facevano le Nazioni Unite. Si tratta di fatti ben noti.

E' difficile credere che l'intelligence della coalizione creata dagli Stati Uniti impegnata contro l'ISIS in tutto il territorio della Siria possa averlo dimenticato. Ma non voglio accusare nessuno di nulla", — ha sottolineato.

Correlati:

USA non sono in grado di separare l'opposizione dai terroristi in Siria
Associated Press rivela parte del testo dell'accordo USA-Russia sulla Siria
“L'errore in Siria potrebbe costare molto caro agli USA”
Washington Post: in Siria la Russia ha dato una lezione agli USA e Obama
La Danimarca ammette di aver partecipato al raid contro l'esercito siriano
Anche la Gran Bretagna ammette di aver bombardato le forze di Assad
Tags:
ISIS, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Bombardamenti in Siria, Coalizione USA anti ISIS, Bashar al-Assad, John Kerry, Sergej Lavrov, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik