20:45 15 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
13417
Seguici su

Il vicepresidente statunitense Joe Biden ha avvertito le autorità ucraine della necessità di realizzare le riforme economiche e politiche promesse; in caso contrario Kiev potrà assistere a come la UE rinuncerà alle sanzioni contro la Russia, riferisce la Reuters.

"Sappiamo che se daranno un pretesto alla UE, ora ci sono almeno cinque Paesi che vogliono dire "vogliamo tirarci fuori" dalle sanzioni contro Mosca", — ha detto Biden, parlando al Concilio per le Relazioni Estere a New York.

Il vicepresidente non ha specificato quali Paesi spingano per la revoca delle sanzioni. In precedenza il presidente cipriota Nicos Anastasiades aveva dichiarato che le sanzioni imposte non risolvono la crisi in Ucraina, mentre secondo il primo ministro slovacco Robert Fico le misure afflittive contro Mosca danneggiano i Paesi dell'Unione Europea e sono vantaggiose solo per gli Stati Uniti. Inoltre entrambe le camere del Parlamento francese hanno votato risoluzioni per cancellare o alleggerire le sanzioni, così come hanno detto no alle sanzioni i consigli di 4 regioni italiane. 

Il vicepresidente degli Stati Uniti ha ammesso che dall'inizio della crisi in Ucraina spende due o tre ore a settimana in telefonate con la leadership ucraina, esortandola a proseguire con determinazione le riforme e allo stesso tempo cerca di convincere Germania, Francia e Italia a perseguire la politica delle sanzioni.

Correlati:

“La UE potrebbe imporre sanzioni contro Kiev per il Donbass”
Wall Street Journal: sanzioni hanno dato spinta inaspettata al settore vinicolo russo
USA cancellano alla Russia una parte delle sanzioni
Per la Reuters “UE potrebbe togliere parzialmente le sanzioni contro la Russia”
Forbes: UE cancellerà le sanzioni contro la Russia prima di quanto previsto
Tags:
Riforme, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, sanzioni antirusse, Unione Europea, Joe Biden, UE, Ucraina, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook