09:21 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Esercito siriano

    “L'errore in Siria potrebbe costare molto caro agli USA”

    © Sputnik. Michael Alaeddin
    Politica
    URL abbreviato
    205299662

    Il raid erroneo delle forze della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti contro le posizioni dell'esercito siriano potrebbe costare molto caro a Washington, ritiene l'editorialista della rivista The American Conservative Daniel Larison.

    Dal Pentagono fanno sapere che il raid potrebbe essere stato effettuato per un errore di intelligence. Supponendo che corrisponda al vero, questo errore grossolano mette gli Stati Uniti in una posizione estremamente imbarazzante e devastante, rileva il giornalista.

    La situazione è più sconcertante per il fatto che il raid è stato diretto contro le truppe governative in lotta contro i terroristi del Daesh. Di fatto hanno beneficiato dell'errore degli Stati Uniti gli islamisti e questo argomento può essere usato contro Washington sia da Mosca che Damasco. Inoltre l'incidente è avvenuto in un momento molto delicato: subito dopo l'accordo con la Russia per il cessate il fuoco in Siria, aggiunge l'editorialista.

    Dopo il raid, sono apparsi appelli alle autorità statunitensi per giustificare gli attacchi contro i soldati di Damasco che combattono il Daesh e in difesa delle "azioni sbagliate" che sono diventate molto utili ai terroristi.

    Questa "dura presa di posizione" sulla Siria potrebbe esasperare le tensioni e in futuro condannare al fallimento ogni possibilità per una soluzione diplomatica, conclude il giornalista.

    Correlati:

    Attacco all’esercito siriano, per gli esperti non è stato un errore
    Zakharova risponde alla Power: vada in Siria ad imparare cos’è la vergogna
    Coalizione USA attacca l'esercito siriano, ne approfitta il Daesh
    Rappresentate permanente USA all’ONU: la Zakharova dovrebbe semplicemente vergognarsi
    Tags:
    Geopolitica, Politica Internazionale, Bombardamenti in Siria, Tregua in Siria, Esercito della Siria, Coalizione USA anti ISIS, Daesh, Siria, Russia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik