11:44 20 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 23°C
    Vladimir Putin vota per la Duma

    Maggioranza assoluta per partito di Putin alla Duma, tonfo dei liberal filo-occidentali

    © REUTERS/ Grigory Dukor
    Politica
    URL abbreviato
    381802530

    "Russia Unita" ha ottenuto una delle sue vittorie più convincenti nel corso della sua storia alle elezioni parlamentari di domenica, guadagnando più del 54% dei voti e riuscendo ad ottenere la maggioranza assoluta, capace di riformare la Costituzione autonomamente.

    Entrano nella Duma il Partito Comunista, i Liberal-Democratici (destra populista) e "Russia Giusta" (centrosinistra).

    Gli altri partiti non sono riusciti a superare non solo la soglia del 5% necessaria per entrare nella Duma, ma anche il 3%, che avrebbe consentito loro di beneficiare dei finanziamenti pubblici. Tuttavia "Piattaforma Civica" e "Patria" saranno rappresentati alla Duma grazie alla vittoria in un collegio uninominale.

    I politologi intervistati da RIA Novosti ritengono che "Russia Unita" potrebbe cedere parte delle nomine all'opposizione, così perseguire il dialogo a prescindere dalla forza dei numeri.

    "Russia Unita" ha ottenuto 140 seggi col sistema proporzionale ed altri 203 nei collegi uninominali. Il partito di Putin e del premier Medvedev potrà contare su 343 seggi parlamentari su 450: mai nella storia aveva avuto una maggioranza parlamentare così schiacciante.

    Correlati:

    Russia, elezioni parlamentari 2016, i risultati dopo lo spoglio del 90% delle schede
    “USA ed Occidente ignorano la volontà popolare della Crimea”
    Tags:
    Opposizione, politica interna, Elezioni, Russia Unita, Duma, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik