10:01 14 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
10112
Seguici su

Sono legate a blocco dei beni e al divieto di viaggio nei confronti di 146 persone e 37 entità

Il Consiglio europeo ha prorogato di sei mesi l'applicazione delle misure restrittive dell'Ue aventi come oggetto azioni contro l'integrità territoriale, la sovranità e l'indipendenza dell'Ucraina. Tali sanzioni, consistenti nel blocco dei beni e divieto di viaggio nei confronti di 146 persone e 37 entità, sono state prorogate fino al 15 marzo 2017.

Le misure erano state introdotte nel marzo 2014 e prorogate da ultimo nel marzo 2016.

Dalla valutazione della situazione non è risultato giustificato modificare il regime delle sanzioni o l'elenco di persone ed entità soggette a misure restrittive. Le informazioni e la motivazione dell'inserimento nell'elenco riguardanti dette persone ed entità sono stati aggiornati ove necessario.

La decisione è stata adottata mediante procedura scritta. In risposta alla crisi in Ucraina sono in vigore varie misure dell'Ue, tra cui sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell'economia russa, attualmente in vigore fino al 31 gennaio 2017; misure restrittive in risposta all'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli, limitate al territorio della Crimea e a Sebastopoli, attualmente in vigore fino al 23 giugno 2017.    

Correlati:

Ucraina, governo estende sanzioni contro aziende e cittadini russi
Ucraina: le sanzioni russe hanno messo in ginocchio l’economia
Ue, fonte: decisa estensione sanzioni contro cittadini russi e ucraini per sei mesi
Tags:
Sanzioni, Sanzioni contro la Russia, Riunificazione della Crimea alla Russia, Proroga sanzioni, UE, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook