08:08 26 Maggio 2019
Caccia Su-34 dell'operazione militare russa in Siria (foto d'archivio)

Per l'Indipendent l'accordo sulla Siria restituisce alla Russia lo status di superpotenza

© Foto : Ministry of defence of the Russian Federation
Politica
URL abbreviato
20232

La cooperazione militare con gli Stati Uniti per la risoluzione del conflitto in Siria aiuterà la Russia a ripristinare lo status di superpotenza e darà un forte impulso alla lotta contro i terroristi del Daesh, scrive l'Independent.

Se la tregua in Siria, entrata in vigore oggi lunedì 12 settembre, durerà 7 giorni e le Nazioni Unite riusciranno a consegnare gli aiuti umanitari ad Aleppo, Mosca e Washington creeranno insieme un centro di coordinamento per la pianificazione di raid aerei congiunti contro i terroristi, si osserva nell'articolo.

Come sottolineato dal giornale, il piano strategico per effettuare raid comuni contro i terroristi è stato l'aspetto più sorprendente dell'accordo russo-americano sulla Siria.

L'accordo implica che l'opposizione moderata deve dissociarsi da Al Nusra, le cui posizioni verranno bombardate. Tuttavia questi gruppi sono troppo piccoli e se tradiranno gli ex alleati potrebbero essere annientati prima del soccorso aereo, scrive il giornale.

Inoltre nella campagna congiunta russo-americana c'è un elemento "misterioso". Gli attacchi aerei contro i terroristi di entrambi finora sono stati abbastanza efficaci, ma per l'individuazione degli obiettivi da distruggere servirà il contributo delle forze di terra; la domanda è: chi darà queste truppe?, conclude l'autore dell'articolo.

Venerdì scorso il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ed il segretario di Stato John Kerry hanno avuto dei lunghi colloqui, nel corso dei quali è stato raggiunto un accordo su un piano a più tappe per la normalizzazione del conflitto in Siria, che tra le altre cose prevede una tregua, la dissociazione dell'opposizione dai gruppi terroristi e radicali e il proseguimento della lotta contro i jihadisti.

Correlati:

“Per non avere i terroristi nella metro di Mosca la Russia va avanti in Siria”
Hezbollah si impegna a rispettare l'accordo di Russia e USA sulla Siria
USA rassicurano opposizione: accordo sulla Siria con la Russia prevede auto-difesa
Siria, Assad dice sì all'accordo tra Russia e USA
Tags:
ISIS, Terrorismo, Geopolitica, Politica Internazionale, Opposizione siriana, Raid contro "Stato islamico", Al Nusra, John Kerry, Sergej Lavrov, Siria, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik