23:22 24 Settembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 10°C
    Barack Obama (foto d'archivio)

    Obama: senza concessioni della Russia progressi difficili per la pace in Siria

    © REUTERS/ Kevin Lamarque
    Politica
    URL abbreviato
    151611133

    Come prima la Russia e gli USA hanno "divergenze serie" sulla Siria e senza concessioni da parte di Mosca sarà difficile ottenere progressi, ha dichiarato il presidente statunitense Barack Obama.

    "Abbiamo divergenze serie con la Russia relativamente ai gruppi che sosteniamo e al processo che occorre per raggiungere la pace in Siria. Senza concessioni da parte della Russia riguardo l'intensità dei raid e l'accesso umanitario è difficile vedere come passare alla fase successiva", — ha detto Obama in una conferenza stampa congiunta con il primo ministro britannico Theresa May.

    Allo stesso tempo ha osservato che i negoziati con la Russia sono un perno della normalizzazione.

    I colloqui tra Obama e la May sono avvenuti nell'ambito del vertice del G20 a Hangzhou, in Cina. La conferenza stampa è stata pubblicata sul sito della Casa Bianca.

    Venerdì scorso il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha detto che Mosca conduce consultazioni con gli Stati Uniti per sviluppare una sequenza di azioni per il coordinamento in Siria e si augura che questo lavoro verrà completato nei prossimi giorni.

    Correlati:

    Siria, gruppi terroristici utilizzano opposizione riconosciuta da Usa per eludere attacchi
    Siria, nei prossimi giorni incontro tra esperti di Usa e Russia su cooperazione
    Russia, Lavrov accusa gli USA: incapaci di dividere opposizione e terroristi in Siria
    Le navi USA nel Mediterraneo forniscono appoggio ai terroristi in Siria
    USA, ex vice direttore CIA shock: “uccidere russi e iraniani in Siria"
    Siria, De Mistura: prossimi colloqui in salita indipendentemente da dialogo Usa-Russia
    Tags:
    Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Opposizione siriana, negoziati intrasiriani, Bashar al-Assad, Barack Obama, Siria, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik