23:15 05 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
3010
Seguici su

In un incontro con i rappresentanti diplomatici stranieri in Ucraina, il ministro degli Esteri Pavlo Klimkin ha dichiarato che non c'è nessun accordo formale sulla prossima riunione nel "formato della Normandia" per la normalizzazione del conflitto nel Donbass.

In precedenza il vicepresidente della commissione Esteri del Consiglio della Federazione, (camera alta del Parlamento russi, ndr) Vladimir Dzhabarov aveva riferito a RIA Novosti che dopo il tentato sabotaggio in Crimea la Russia sarebbe potuta uscire da tutti i formati di dialogo, compreso il "formato della Normandia" (Francia, Germania, Russia e Ucraina) e il gruppo di contatto a Minsk. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito allarmante la notizia sugli attentati terroristici in preparazione in Crimea ed ha dichiarato che in queste condizioni non hanno senso i colloqui nel formato della Normandia.

"Si è parlato in particolare della possibilità di un incontro tra i ministri, che in anticipo, sottolineo in anticipo, si era discussa, c'è stata una riunione informale ministeriale dell'OSCE a Potsdam. Ora a quanto pare Lavrov non parteciperà a questo incontro. Così è stato rinviato ad una data successiva… formalmente non ad un livello politico. I colloqui proseguono sulla logica e perseveranza della road map"- l'agenzia ucraina Unian riporta le parole di Klimkin.

Correlati:

Donbass, Basurin: militari ucraini continuano a non rispettare il cessate il fuoco
Poroshenko chiede incremento presenza internazionale in Donbass
Per filorussi di Donetsk dipende da Kiev la normalizzazione politica nel Donbass
Lavrov: tentativo di Kiev per destabilizzare Crimea influenzerà dialogo su Donbass
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, formato di Normandia, Pavlo Klimkin, Crimea, Donbass, Russia, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook