06:11 10 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
9125
Seguici su

Nei prossimi giorni le autorità ucraine trasmetteranno ad un arbitrato gli atti del caso riguardante la sovranità nelle acque intorno alla Crimea, ha dichiarato in un incontro con gli ambasciatori il ministro degli Esteri ucraino Pavlo Klimkin.

In precedenza il capo della diplomazia di Kiev Klimkin aveva twittato che la delegazione ucraina aveva completato le consultazioni preliminari con la Russia sui diritti sovrani nelle acque intorno alla Crimea e che si preparava a trasmettere il caso all'arbitrato in base all'UNCLOS, acronimo della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare.

"Nei prossimi giorni trasmetteremo per l'ulteriore esame il nostro caso giudiziario sulle violazioni della Russia sugli obblighi derivanti dalla Convenzione sul diritto del mare", — ha detto Klimkin ai diplomatici.

A Mosca hanno notato che tutte le questioni sollevate alla Russia non avevano lo scopo di trovare le soluzioni ai problemi, ma erano un pretesto formale per annunciare la fine delle consultazioni preliminari.

Correlati:

UE minimizza le azioni di sabotaggio di Kiev in Crimea e chiede de-escalation
Allerta in Crimea, probabili nuove provocazioni da Kiev
Lavrov: tentativo di Kiev per destabilizzare Crimea influenzerà dialogo su Donbass
Sospetto sabotatore della Crimea confessa di essere stato militare di Kiev
Crimea, Aksènov: ogni tentativo di destabilizzazione sarà punito severamente
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Giustizia, UNCLOS, Pavlo Klimkin, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook