17:26 26 Settembre 2018
Tartari di Crimea

Allerta in Crimea, probabili nuove provocazioni da Kiev

© AP Photo / Max Vetrov
Politica
URL abbreviato
5131

Kiev non rinuncerà all'organizzazione di nuove azioni di sabotaggio in Crimea mediante tentativi per destabilizzare la situazione nella penisola sfruttando la comunità dei tartari di Crimea, ha riferito il vice premier del governo della penisola Ruslan Balbek.

Balbek ritiene che le autorità ucraine vogliano dare l'idea al mondo che i tartari della Crimea sono contrari alla riunificazione con la Russia, fatto che non ha nulla a che fare con la realtà.

Il rappresentante delle autorità della penisola ha sottolineato che le forze di sicurezza ucraine continuano la loro guerra sovversiva contro la Crimea per la mancanza di informazioni e notizie oggettive nel mondo sulla vita della penisola.

"Per Kiev è molto importante mostrare al mondo alcune azioni di pseudo-resistenza dei tartari della Crimea. Per questo motivo i servizi segreti ucraini e le forze radicali si battono per evitare la tranquillità nella penisola. Qualsiasi conflitto, non disdegnando i mezzi di comunicazione, verrà presentato come un tentativo di ribellione della comunità dei tartari", — ha osservato Balbek.

Correlati:

Lavrov: tentativo di Kiev per destabilizzare Crimea influenzerà dialogo su Donbass
Sospetto sabotatore della Crimea confessa di essere stato militare di Kiev
Perchè Kiev nega coinvolgimento nel tentativo di destabilizzare la Crimea?
Medvedev: attacchi sventati in Crimea sono un crimine contro stato e popolo russo
Crimea, Aksènov: ogni tentativo di destabilizzazione sarà punito severamente
Tags:
Tatari di Crimea, Terrorismo, SBU, Ruslan Balbek, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik