08:55 19 Giugno 2019
Vladimir Putin

“Putin crea nuovo ordine internazionale riducendo l'influenza degli USA”

© Sputnik . Michael Klimentyev
Politica
URL abbreviato
13632

La politica russa in Ucraina, le azioni in Siria e la riconciliazione con la Turchia dimostrano l'impegno del presidente Vladimir Putin per creare attorno alla Russia "un nuovo ambizioso ordine internazionale".

Lo si legge nell'editoriale "Il grande gioco di Putin: strategia su tre fronti" del direttore del quotidiano torinese La Stampa Maurizio Molinari.

Analizzando l'attività della politica estera russa in queste direzioni, ha sottolineato che "Putin intende ridurre in maniera significativa l'influenza degli Stati Uniti."

"In Ucraina vuole fiaccare la credibilità di Washington come garante dell'Europa orientale, in Siria scommette sulla dimostrazione di maggiori capacità militari nella lotta contro i jihadisti rispetto alla coalizione di oltre 60 Paesi guidata da Obama e in Turchia mira a creare divisioni nei rapporti tra Ankara e la NATO", — osserva l'analista politico italiano.

In merito Molinari richiama l'attenzione sulla recente immagine che si è creata dell'Occidente, lacerato da contraddizioni in campo di migrazione e terrorismo, che l'hanno indebolito economicamente e dimostrano la mancanza di autorevolezza della sua leadership per fronteggiare i movimenti di protesta che, in particolare si sono affermati in Gran Bretagna con la vittoria della Brexit al referendum.

Secondo il direttore de La Stampa, la Russia crea un sistema di relazioni privilegiate con molti Paesi, il cui modello politico si differenzia dalle democrazie occidentali: dalla Bielorussia alla Turchia, dall'Egitto all'Iran e alle ex repubbliche sovietiche dell'Asia centrale. Allo stesso tempo Mosca sfrutta varie leve, tra cui "gli investimenti energetici, la presenza militare e la proiezione di un "soft power" assai efficace, come dimostra la popolarità del canale "Russia Today" nel modo arabo,", si afferma nell'articolo.

Correlati:

NYT: la “paura di Putin” è il difetto dell’Occidente
Per il Financial Times “Occidente turbato da imminente incontro tra Putin e Erdogan”
“Il disgelo tra Russia e Turchia è una sciagura per l'Occidente”
“In Occidente si discuterà del riconoscimento della Crimea russa nella primavera 2017”
Siria, Putin spiazza di nuovo l’Occidente
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Coalizione USA anti ISIS, NATO, Vladimir Putin, Europa orientale, Siria, Turchia, Ucraina, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik