00:38 20 Agosto 2017
Roma+ 26°C
Mosca+ 22°C
    Hillary Clinton and Donald Trump

    “La Russia sta diventando motivo di spaccatura tra i Democratici USA”

    © REUTERS/ Craig Lassig/Jay LaPrete
    Politica
    URL abbreviato
    21493201

    Mentre alcuni membri del Partito Democratico degli Stati Uniti hanno criticato le intenzioni del candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump di trovare un linguaggio comune con la Russia, alcuni membri dell'attuale amministrazione Obama cercano di instaurare il dialogo con Mosca, scrive “Politico”.

    I sostenitori di Hillary Clinton usano una retorica antirussa per mettere in cattiva luce Donald Trump, che si è più volte permesso dichiarazioni concilianti e di approvazione delle azioni del Cremlino. Dalla parte dei Democratici regolarmente ricordano la "minaccia" di Mosca e la necessità di rafforzare il fianco orientale della NATO, si osserva nell'articolo.

    Allo stesso tempo i democratici alla Casa Bianca hanno un altro punto di vista sui rapporti tra Mosca e Washington rispetto alla Clinton. A parte il segretario di Stato John Kerry, che di recente ha intrapreso attivamente negoziati per rafforzare la cooperazione con la Russia sulla Siria, l'amministrazione Obama la settimana scorsa ha ricordato che l'instaurazione di relazioni con la Russia è un obiettivo chiave della politica estera di Washington, sottolinea il giornale.

    "Non vogliamo uno scontro con la Russia. Credo, lo spero, che la Russia veda il nostro segnale per l'avvio di un dialogo," — ha dichiarato Elissa Slotkin, assistente ad interim per gli affari internazionali di sicurezza del segretario alla Difesa.

    I collaboratori delle agenzie di sicurezza dello Stato americano del Partito Democratico manifestano preoccupazione per la crescente retorica ostile nei confronti di Mosca, che complica la risoluzione dei problemi globali e aumenta il rischio di conflitti.

    "Anche se le nostre posizioni sono diverse, abbiamo ancora bisogno di condurre un dialogo. Penso che rischiamo di perderlo di vista", — ha sottolineato l'ex presidente della commissione Forze Armate Sam Nunn.

    Anche se le dichiarazioni della campagna elettorale non riflettono il corso politico, possono incutere nell'opinione pubblica americana un sentimento antirusso, conclude l'articolo.

    Correlati:

    Trump sicuro, i cittadini della Crimea vogliono stare con la Russia
    “Trump viene demonizzato perchè cerca di evitare il confronto con la Russia”
    Hillary Clinton promette di difendere l'America dalla minaccia russa e da Trump
    Russia, Trump: buone relazioni con Mosca preferibili per lotta al Daesh
    “Hillary Clinton sarà un presidente di guerra, lo dimostra la sua carriera politica”
    Tags:
    Casa Bianca, politica interna, Dialogo, Russofobia, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Presidenziali USA 2016, Donald Trump, Hillary Clinton, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik