04:12 18 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 1°C
    Tatari di Crimea

    Russia dice no a discussione risoluzione Ucraina su Crimea all'OSCE

    © Sputnik. Maks Vetrov
    Politica
    URL abbreviato
    4164

    La delegazione russa presso l'Assemblea Parlamentare dell'OSCE considera faziosa e imprecisa la risoluzione di Kiev sulla Crimea, ha riferito il capo della delegazione russa all'assemblea Nikolay Kovalev.

    La sessione si svolge a Tbilisi dal 1 al 5 luglio. Secondo Kovalev, domenica il comitato permanente dell'Assemblea parlamentare dell'OSCE ha preso in considerazione la bozza di risoluzione presentata dall'Ucraina sulle "violazioni dei diritti umani e delle libertà fondamentali in Crimea, e sulle violazioni dei diritti del popolo tataro di Crimea".

    "Siamo intervenuti, affermando che il documento è completamente distorto, fazioso, ha un carattere marcato antirussa, pertanto non è da esaminare," — ha detto Kovalev ai giornalisti.

    Ha osservato che la delegazione russa ha rifiutato di partecipare alla discussione degli emendamenti per i contenuti pregiudizievoli e distorti.

    "Fondamentalmente si parla di "torture", ma non viene portato a titolo di esempio alcun fatto. Non ci sono parole, ma slogan propagandistici: "sistematicamente si violano i diritti umani"," la situazione sta peggiorando", "è necessario adottare misure immediate e punire la Russia". Con questa farsa naturalmente non siamo d'accordo," — ha sottolineato il politico.

    Secondo Kovalev, la posizione russa è stata appoggiata dalla delegazione francese, dopo aver detto che recentemente in Crimea sono stati i rappresentanti del Consiglio d'Europa.

    "Ma, dato il sentimento antirusso di tutto il comitato, la risoluzione è stata accettata per essere discussa alla sessione plenaria di domani," — ha aggiunto Kovalev.

    L'Assemblea parlamentare dell'OSCE è un'organizzazione interparlamentare che riunisce 57 Paesi di Europa, Asia e Nord America membri dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

    Correlati:

    I tatari della Crimea chiedono il ricoscimento alla Turchia
    La Russia potrebbe piazzare missili in Crimea e Kaliningrad
    Lord Anderson: la comunità internazionale è in un vicolo cieco riguardo la Crimea
    Anche la Lombardia si prepara al riconoscimento della Crimea
    Russia, verso riconoscimento di maggiori diritti per i tatari di Crimea
    Boom di turisti in Crimea
    Tags:
    Tatari di Crimea, Russofobia, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Assemblea parlamentare dell'OSCE, Nikolay Kovalev, Crimea
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik