23:53 20 Luglio 2018
Bandiere UE

Cipro, il 7 luglio il Parlamento voterà risoluzione per togliere sanzioni UE contro Russia

© AP Photo / Virginia Mayo
Politica
URL abbreviato
5191

Il voto sulla risoluzione di revoca delle sanzioni contro Mosca imposte dall'Unione Europea si svolgerà a Cipro giovedì 7 luglio.

La mozione è stata presentata dai deputati del "Partito Progressista dei Lavoratori" (AKEL) al Parlamento lo scorso 7 giugno, riporta il sito ufficiale del partito.

"Le sanzioni imposte dall'Unione Europea contro la Federazione Russa si sono dimostrate controproducenti, così come non hanno portato nessun contributo alla ricerca della normalizzazione della crisi ucraina", — si legge nel testo della risoluzione, dove inoltre si osserva che le sanzioni hanno portato conseguenze politiche ed economiche negative sia per la Russia che per gli Stati membri della UE.

Gli autori della mozione chiedono al governo di assumersi l'iniziativa politica per la cancellazione rapida delle sanzioni contro Mosca e per la normalizzazione delle relazioni economiche e politiche tra la UE e la Federazione Russa.

"Le sanzioni imposte dall'Unione Europea contro la Russia hanno avuto un impatto negativo sulle relazioni commerciali ed economiche tra Cipro e la Federazione Russa nell'ambito dell'attuale crisi economica", — sottolineano gli autori del documento.

Le relazioni tra Russia e Occidente sono deteriorate a seguito della situazione in Ucraina. Alla fine di luglio 2014 la UE e gli Stati Uniti sono passati dalle sanzioni individuali contro persone fisiche e aziende a misure settoriali contro intere sfere dell'economia russa. In risposta la Russia ha limitato le importazioni dei prodotti alimentari a partire da agosto 2014 contro i Paesi che hanno aderito alle sanzioni occidentali.  

Correlati:

Forbes: UE cancellerà le sanzioni contro la Russia prima di quanto previsto
UE prolunga ufficialmente le sanzioni contro la Russia
A Verona manifestazione contro il prolungamento delle sanzioni UE alla Russia
Le sanzioni alla Russia uccidono il “Made in Italy”
Merkel insiste sulla necessità di prolungare le sanzioni UE contro la Russia
Lavrov: Russia non rincorrerà UE e USA per la cancellazione delle sanzioni
Tags:
sanzioni antirusse, Politica Internazionale, politica interna, Economia, Partito Progressista dei Lavoratori - AKEL, Parlamento, governo, Unione Europea, Cipro, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik