03:15 22 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
482
Seguici su

"Vogliamo che i russi vengano nel Regno Unito per turismo, per lavoro e per studi".

Il Regno Unito non ha alcuna intenzione di cambiare il regime dei visti con la Russia dopo aver lasciato l'Unione Europea. Lo ha detto l'ambasciatore britannico in Russia, Laurie Bristow. "Non c'è il progetto di cambiare il regime dei visti. Abbiamo un regime di visti con molti paesi, tra cui la Russia", ha detto Bristow.

"Il nostro regime dei visti si propone di fare due cose: attrarre visitatori e proteggere i nostri confini. Vogliamo che i russi vengano nel Regno Unito per turismo, per lavoro e per studi. Spero che i russi si sentano i benvenuti nel Regno Unito. Forse, la sterlina più economica li incoraggerà maggiormente a venire", ha aggiunto.

Laurie Bristow ha inoltre detto che la Gran Bretagna avrebbe continuato la cooperazione con la Russia nella lotta al terrorismo in Siria: 

"Nella fase attuale del nostro rapporto con la Russia il nostro approccio è quello di lavorare con Mosca dove possiamo, per esempio nella lotta al terrorismo e nel tentativo di portare la pace e la stabilità in Siria e in Medio Oriente".

Correlati:

Brexit: timori finanziari fondati o alibi per interventi eccezionali?
Brexit, Lavrov: preoccupati per impatto su relazioni con Ue e Gb
Europa dell'Est in stato di shock e panico dopo la Brexit
Giappone deve valutare rischi nei rapporti economici con la UE dopo la Brexit
Tags:
Visto, Brexit, Laurie Bristow, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook