06:07 19 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
13130
Seguici su

Il regime senza visti per l'Ucraina sarà concesso solo dopo l'adozione da parte della UE del meccanismo per la sua eventuale sospensione, ha dichiarato il cancelliere tedesco Angela Merkel, dopo i colloqui con il primo ministro ucraino Vladimir Groisman, aggiungendo che non c'è nessun discorso sull'adesione di Kiev in Europa.

"Sappiamo che il tema della liberalizzazione del regime dei visti è importante per l'Ucraina. L'Ucraina ha soddisfatto tutte le condizioni, naturalmente ne abbiamo parlato", — ha detto la Merkel.

Tuttavia, come sottolineato dalla Merkel, "deve prima essere sviluppato dalla UE il meccanismo per la sospensione del regime senza visti."

Nel corso di una conferenza stampa, il premier ucraino Groisman ha ancora espresso la speranza che l'Ucraina ottenga già quest'anno l'abolizione del visto.

"Non ci devono essere ulteriori richieste a Kiev, così ora la decisione dipende solo dall'Unione Europea", — ha detto.

La Merkel ha inoltre riferito che la questione dell'adesione dell'Ucraina nella UE non è attualmente all'ordine del giorno.

"Non voglio fomentare aspettative sbagliate. Credo che in primo luogo sia necessario implementare l'accordo riguardante l'associazione dell'Ucraina con l'Unione Europea. La questione della sua adesione non è ancora all'ordine del giorno, ma vogliamo sostenere l'Ucraina ad avvicinarsi agli standard della UE," — ha osservato.

Correlati:

Per Mosca "sfavorevole" la situazione dei diritti umani in Ucraina
Kiev, il nuovo premier rivela i tempi per l'ingresso dell'Ucraina nella UE
L'Olanda vuole escludere l'Ucraina dai finanziamenti della UE
"La UE ha ragioni per ritardare l'abolizione del visto all'Ucraina"
UE può abolire il visto all'Ucraina ma stop se afflusso massiccio di migranti
Tags:
Politica Internazionale, Società, Schengen, Visto, Unione Europea, Vladimir Groisman, Angela Merkel, UE, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook