Widgets Magazine
22:07 20 Ottobre 2019
giornali

Le prime pagine italiane del 27 giugno

© Fotolia / Pio Si
Politica
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

I risultati delle elezioni spagnole sono in primo piano sulla maggior parte dei quotidiani oggi in edicola.

"Spagna senza maggioranza" è l'apertura del Corriere della Sera, che riassume così nel sommario l'esito delle elezioni spagnole: "I popolari crescono e restano primi. Podemos non riesce a superare i socialisti". In taglio alto un'intervista a Bill Gates: "Non fermeranno il progresso".

Su La Stampa è "Effetto Brexit sul voto in Spagna". "Non sfonda Podemos — si legge nell'occhiello — che contesta l'Unione europea. Gli elettori scelgono i partiti tradizionali, vincono i Popolari ma il governo è un rebus". Di spalla un'intervista esclusiva a papa Francesco: "Serve una nuova Europa".

"La Spagna premia Rajoy. Podemos, niente sorpasso" su la Repubblica, che lancia in prima pagina un'inchiesta a firma Federico Rampini: "Il mondo che rivuole le frontiere".

Anche su Il Sole 24 Ore le elezioni spagnole sono messe in relazione con il referendum britannico, con il titolo "Dopo Brexit e Spagna riapre il cantiere d'Europa".

"Spagna, non c'è l'effetto Brexit" è il titolo di apertura per il Messaggero, che a centro pagina riferisce della presa di posizione scozzese e dell'attendismo di Cameron: "Pronti a bloccare l'uscita. Cameron prende tempo sull'addio".

Il voto iberico è una "Telenovela spagnola" per l'Unità, mentre Libero apre la settimana con uno studio di Bruxelles sull'aumento degli euroscettici anche in Italia: "Se votiamo, tanti saluti all'euro".

Su il Fatto Quotidiano infine ancora un attacco al premier italiano: "Renzi vuole entrare nelle banche", con il racconto di un paracadute anti Brexit che il governo italiano starebbe studiando per affrontare eventuali ricadute sul sistema bancario italiano. 

Correlati:

Spagna, Partito Popolare vince elezioni
Spagna, ministro degli Interni indagato 3 giorni dal voto
Tags:
Brexit, Partito Popolare, Podemos, Matteo Renzi, David Cameron, Mariano Rajoy, UE, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik