11:47 20 Giugno 2019
L'ambasciatore della Russia in Italia Sergei Razov

Ambasciatore della Russia in Italia: cooperazione in sviluppo nonostante sanzioni UE

© Sputnik . Valeriy Levitin
Politica
URL abbreviato
181

Nonostante le sanzioni contro Mosca dell'Unione Europea, l'interazione della Russia con l'Italia si sviluppa stabilmente, ha dichiarato in un'intervista con RIA Novosti l'ambasciatore russo in Italia Sergey Razov.

Valutando lo stato attuale delle relazioni bilaterali, ha sottolineato: "in questo ambito è determinante la considerazione degli interessi nazionali che, credo, coincidono tra Russia e Italia, sono in sintonia e convergenti. Aggiungo a questo le radici storiche profonde della cooperazione russo-italiana, la somiglianza culturale e la reciproca simpatia."

"Nonostante il peggioramento generale del clima nelle relazioni tra la Russia e l'Unione Europea e il regime attuale delle sanzioni, la nostra cooperazione con l'Italia si sviluppa, in generale su una base stabile e sostenibile", — ha evidenziato il diplomatico.

"Prendiamo atto che in Italia sia diffuso il consenso tra le principali forze politiche, a prescindere dal loro collocamento, sull'importanza di preservare l'elevato livello di cooperazione con la Russia", — ha osservato l'interlocutore dell'agenzia.

Ha ricordato che a margine degli incontri e delle trattative durante il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo incontri e trattative, anche in presenza di alti dirigenti dei due Paesi, è stata firmata una serie di importanti accordi e contratti commerciali e di investimento dal valore di 1,3 miliardi di euro.

Correlati:

Italia contro le sanzioni: altre regioni seguono l’esempio del Veneto
Il Veneto dice no alle sanzioni contro la Russia e critica politica UE su Crimea
L'Italia frena il prolungamento delle sanzioni UE contro la Russia
Russia-Italia, Putin: firmati contratti per 1,3 miliardi di euro
Russia-Italia, Putin: vogliamo superare le attuali difficoltà
Italia-Russia, Renzi: lavoriamo per costruire ponti
Tags:
Politica Internazionale, Economia, Commercio, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Unione Europea, Sergey Razov, UE, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik