02:00 21 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
410
Seguici su

Heyrulla Al-Turkavi, membro della camera dei rappresentanti della Libia, ha raccontato il fallimento dell'iniziativa italiana nel Paese in un'intervista con Sputnik.

"Anche se fossero realizzati gli accordi proposti dal ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, non sono determinanti.

Ovvero se il comandante dell'esercito Khalifa Belqasim Haftar riconoscerà il "governo di unità nazionale" e si schiererà dalla sua parte in cambio della promessa di ottenere un ruolo di primo livello nell'esercito libico non comporterebbe all'unificazione delle parti in conflitto in Libia.

Nelle condizioni di conflitto in cui si trova la Libia, una parte ha un proprio esercito subordinato al governo e alle forze internazionali arabe, l'altra è sostenuta dai gruppi armati. E' impossibile far sedere le parti in conflitto al tavolo dei negoziati, non avvieranno un dialogo politico."  

Correlati:

Libia, Mogherini: Da Onu sostegno ad azione Ue nel Mediterraneo
Libia, attentato alla centrale di polizia Abu Ghrein: almeno 10 morti
Libia: l'Italia che fa?
Mosca: riprendere subito i negoziati tra le parti siriane. No ad operazione NATO in Libia
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Paolo Gentiloni, il ministro degli Esteri, Italia, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook