23:48 11 Dicembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 0°C
    Bandiere di Ucraina e UE

    L'Olanda vuole escludere l'Ucraina dai finanziamenti della UE

    © REUTERS/ Gleb Garanich
    Politica
    URL abbreviato
    391

    Il governo olandese sta cercando di cambiare alcuni dei punti chiave dell'accordo d'associazione tra l'Ucraina e l'Unione Europea. Lo riporta il giornale austriaco "Die Presse" con riferimento ad alcuni diplomatici dei Paesi Bassi.

    Le autorità olandesi vogliono che dal testo dell'accordo vengano eliminati o mitigati i punti riguardanti la cooperazione militare tra la UE e l'Ucraina.

    All'Aja osservano che "la responsabilità per la sicurezza dell'Europa e dell'Ucraina non sia della UE, ma della NATO."

    Inoltre i Paesi Bassi vogliono evitare il possibile "accesso automatico" dell'Ucraina ai fondi della UE, ha riferito un diplomatico olandese.

    Inoltre l'accordo di associazione non deve fungere da garanzia per l'adesione dell'Ucraina all'Unione Europea, insistono in Olanda.

    Le autorità olandesi si apprestano ad apportare alcune modifiche al testo dell'accordo per andare incontro ai propri concittadini, che nel referendum dell'aprile scorso hanno votato contro l'associazione di Bruxelles con Kiev. In base ai risultati del referendum, il premier olandese Mark Rutte ha dichiarato che il Paese non può ratificare l'accordo con l'Ucraina nella sua forma attuale.

    Il governo olandese è alla ricerca di vie diplomatiche per modificare il testo del documento. Questo compito è facilitato dal fatto che attualmente l'Olanda ricopre la presidenza della UE.

    "Stiamo ricevendo segnali positivi dagli altri 27 Stati membri della UE. In gran parte esprimono comprensione per i nostri problemi dopo il referendum", — ha dichiarato un rappresentante del ministero degli Esteri olandese.

    Tuttavia la Polonia e i Paesi Baltici si oppongono alle richieste dell'Aja, in particolare relativamente alla componente militare dell'accordo. Inoltre il nuovo testo del documento dovrà essere rinegoziato non solo con tutti i Paesi dell'Unione Europea, ma anche con Kiev, pertanto la situazione resta poco chiara.

    Si rileva che la decisione sarà annunciata solo dopo il referendum del 23 giugno in Gran Bretagna, in cui verrà stabilita la permanenza o meno di Londra nell'Unione Europea.

    L'accordo sull'associazione tra l'Ucraina e l'Unione Europea è stato firmato nel giugno 2014. Il documento è stato ratificato dai Parlamenti di tutti i 28 Paesi della UE, tuttavia in Olanda si è svolto un referendum ad aprile in merito. I risultati delle votazioni sono stati negativi, tuttavia il referendum ha solo una natura consultiva. Alla fine il Parlamento dei Paesi Bassi ha lasciato in vigore la ratifica dell'accordo tra la UE e l'Ucraina.

    Correlati:

    Referendum, bocciatura associazione Ucraina-UE: Bruxelles aspetta decisioni Olanda
    “Gli olandesi hanno bocciato la Commissione Europea e l'economia ucraina”
    Accordo Ue-Ucraina, l'Olanda dice no
    Tags:
    Politica Internazionale, Economia, Finanze, Commissione Europea, Unione Europea, Olanda, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik