07:37 09 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
302
Seguici su

L'ex ministro ed economista della Banca Mondiale vicino alla vittoria nel ballottaggio contro Keiko Fujimori, figlia dell'ex presidente oggi in carcere per violazione dei diritti umani e reati di corruzione.

In attesa dei risultati definitivi, che no arriveranno prima di questa sera, in Perù è ribaltone dopo il primo turno per le presidenziali. Dopo la vittoria nel primo turno di Keiko Fujimori, che aveva ottenuto la possibilità di andare al ballottaggio con il 39% dei voti, i primi risultati danno in testa Pedro Kuczynski, ex banchiere di Wall Street e già ministro degli Esteri peruviano, con il 51% dei voti.

Dopo aver racimolato solo il 21% al primo turno, Kuczynski ha infatti ricevuto l'appoggio elettorale di Veronika Mendoza, candidata di sinistra arrivata terza alle elezioni dello scorso aprile, che ha fatto convergere i suoi voti proprio sul candidato liberista.

Quando l'ottanta per cento dei voti è stato scrutinato, la Fujimori è dietro, stando a quanto riportato dai media locali in queste ore, di oltre 200mila voti. Un'eventuale sconfitta sarebbe la seconda per la figlia dell'ex presidente Alberto Fujimori. Anche nel 2011 infatti Keiko Fujimori perse al ballottaggio contro Ollanta Humala, divenuto poi presidente, per meno di due punti. 

Correlati:

Perù, la figlia di Fujimori al ballottaggio presidenziale
Renzi in Perù: Italia è tornata, le cose cambiano
Tags:
Elezioni, elezioni presidenziali, Pedro Pablo Kuczynski, Perù
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook