Widgets Magazine
22:17 21 Agosto 2019
Manuel Valls

Proteste in Francia, Valls cede: “Possibili modifiche alla legge”

© REUTERS / Jacques Brinon/Pool
Politica
URL abbreviato
940

Il primo ministro francese apre a modifiche della legge sul lavoro nel corso dell'ottava giornata di mobilitazione nazionale: 6 raffinerei su 8 e 16 dei 19 impianti nucleari della Francia fermi per sciopero.

Il governo francese mostra i primi segni di cedimento di fronte alla massiccia protesta dei lavoratori francesi, che da settimane manifestano, con iniziative incessanti che da ieri stanno coinvolgendo anche le centrali nucleari del Paese. La spregiudicata strategia di colpire le riserve energetiche della Francia messa in atto dalle principali sigle sindacali sembra dare i primi risultati.

"Non è possibile ritirare la riforma, ma possiamo sempre migliorarla".

Così Valls parlando alla televisione Bmf, in un intervento in cui ha però tenuto a sottolineare che il nucleo centrale della riforma non verrebbe comunque toccato. Da questa mattina intanto, 16 delle 19 centrali nucleari attive in Francia sono ferme per sciopero, l'ottava giornata dall'inizio delle proteste. L'effetto prodotto da tale decisione, combinato alle mobilitazioni che ancora interessano 6 delle 8 raffinerie di petrolio della Francia, aumenta il rischio di crisi energetica, nonostante le rassicurazioni del governo sugli stock delle riserve strategiche.

La delicatissima vicenda della riforma del lavoro in Francia, si snoda nelle settimane che precedono l'apertura dei campionati europei di calcio, con le preoccupazioni legate all'ordine pubblico che, dopo i fatti del 13 novembre scorso, hanno imposto misure eccezionali alle autorità francesi. Schierati oltre 90mila agenti nelle città interessate dalla manifestazione sportiva:

"Saranno 70mila poliziotti — ha spiegato il ministro degli Interni Bernard Cazeneuve — e altri 20mila tra guardie private e gendarmeria". 

Correlati:

Francia, appello dei sindacati ai lavoratori: Bloccate centrali nucleari
Francia in ginocchio, polizia sgombera raffinerie occupate
Scioperi Francia, al via razionamento di carburante
Francia, sindacati contro la riforma del Lavoro: sciopero il 26 maggio e il 14 giugno
Tags:
modifica, Nuova legge di lavoro in Francia, Proteste, Proteste in Francia, Manuel Valls, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik