06:49 28 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
11300
Seguici su

Gli affari dei terroristi dalla Turchia in Siria attraverso il confine tra i due Paesi si sono indeboliti sostanzialmente grazie ai raid delle forze aeree russe, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Ora a seguito delle azioni della nostra Aviazione i rifornimenti si sono significativamente indeboliti, perché sono state distrutte le infrastrutture che i terroristi sfruttavano per riempire le loro casse," — ha detto il ministro russo, intervenendo davanti gli insegnanti e studenti a Minsk.

In precedenza il ministero della Difesa aveva dichiarato che le aree più problematiche in Siria si trovano al confine con la Turchia, dove si registra un traffico di armi, uomini e munizioni a beneficio dei terroristi.

Correlati:

Russia insiste sulla chiusura del confine tra Siria e Turchia
La Turchia aumenta la presenza militare al confine con la Siria
Siria: continua flusso armi e militanti al Nusra attraverso confine turco
La Russia propone alla Turchia di invitare osservatori al confine con la Siria
Tags:
Contrabbando, Terrorismo, raid della Russia in Siria, Sergej Lavrov, Siria, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook