03:46 11 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
17120
Seguici su

L'amministrazione americana non si scuserà con il Giappone per il bombardamento atomico di Hiroshima nel 1945, ha dichiarato Susan Rice, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Barack Obama.

La visita di Obama a Hiroshima è in programma all'interno del suo viaggio in Giappone per partecipare al vertice del G7 tra il 26 e 27 maggio.

"I giapponesi non ci hanno chiesto di commentare le regioni di questa decisione o di scusarsi. In ogni caso non avremmo porto le nostre scuse," — ha detto la Rice in un'intervista alla CNN.

Allo stesso tempo la Rice ha detto che la decisione di Obama di visitare Hiroshima è una scelta giusta. Obama sarà il primo presidente americano a recarsi ad Hiroshima in scadenza del suo mandato.

Il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest aveva detto in precedenza che Obama non ha intenzione di fare un discorso durante la sua visita alla città giapponese di Hiroshima.

Gli Stati Uniti sganciarono le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki durante la Seconda Guerra Mondiale, rispettivamente il 6 e il 9 agosto 1945: rimasero uccise tra le 130-250mila persone. Dopo gli attacchi nucleari il Giappone firmò la resa. Hiroshima e Nagasaki sono gli unici casi di utilizzo di armi nucleari in un conflitto militare.

Correlati:

La Corea del Nord critica visita di Obama ad Hiroshima
Obama si recherà ad Hiroshima
G7 a Hiroshima, monito contro le armi nucleari
“Bomba nucleare su Hiroshima ha salvato il Giappone dall'URSS”: tesi oltraggiosa negli USA
Tags:
Casa Bianca, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Armi nucleari, Barack Obama, Giappone, Hiroshima, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook