17:26 19 Settembre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 13°C
    Dilma Rousseff, presidente decaduta del Brasile

    Presidente Venezuela accusa gli USA nell'allontanamento di Rousseff

    © REUTERS/ Ueslei Marcelino
    Politica
    URL abbreviato
    4793180

    La responsabilità della sospensione temporanea a danno di Dilma Rousseff delle funzioni di presidente del Brasile è degli Stati Uniti, ha affermato alla televisione nazionale Nicolas Maduro, il capo di Stato venezuelano.

    "Non ho alcun dubbio che su questo colpo di stato sia attaccata l'etichetta "Made in USA", — ha detto Maduro. — E' l'eredità che intende lasciare in America Latina il presidente Barack Obama: stroncare le tendenze progressiste e democratiche".

    Secondo il capo di Stato del Venezuela si è conclusa "la prima tappa di un colpo di stato", volto in seguito a "dividere il Brasile."

    "Quelli che manovrano i fili delle autorità nordamericane comprendono chiaramente che il Brasile è una potenza dell'America meridionale, la nostra sorella maggiore, di grande importanza per l'andamento della regione e del mondo," — ha aggiunto Maduro.

    In precedenza Caracas aveva condannato la procedura di impeachment contro Dilma Rousseff.

    Nella giornata di ieri la presidente del Brasile Dilma Rousseff è stata sospesa dal suo incarico per 180 giorni. Questa decisione è stata presa dai senatori brasiliani durante una sessione durata più di 20 ore. Nel voto sulla mozione per l'impeachment del presidente hanno votato sì 55 senatori, no 22.

    Correlati:

    Michel Temer nuovo presidente del Brasile
    Brasile, la Procura chiede indagine su Rousseff per ostacolo alle indagini
    Brasile, la Camera approva l'impeachment per Dilma Roussef
    Tags:
    Politica Internazionale, Geopolitica, Colpo di stato, Impeachment contro Dilma Rousseff, Barack Obama, Dilma Rousseff, Nicolas Maduro, America Latina, USA, Venezuela, Brasile
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik