03:43 22 Novembre 2019
Navi NATO nel Mar Nero (foto d'archivio)

Erdogan critica "l'insufficiente attività militare della NATO nel Mar Nero"

© AFP 2019 / DANIEL MIHAILESCU
Politica
URL abbreviato
11136
Seguici su

Il presidente turco Tayyip Erdogan ha criticato la NATO per la scarsa presenza militare nel Mar Nero, sostenendo che è diventato un "lago interno della Russia."

Il presidente turco ha invitato l'Alleanza Atlantica a rafforzare il coordinamento e la cooperazione nella regione del Mar Nero. Erdogan si auspica che risultati concreti emergano dopo il vertice NATO che si svolgerà a Varsavia tra l'8 e il 9 luglio.

"Occorre rendere il Mar Nero una zona stabile. Ho detto al segretario generale della NATO: non siete presenti nel Mar Nero, è quasi diventato un lago russo. Dobbiamo compiere il nostro dovere come Paesi del Mar Nero, se non si interviene la storia non ci perdonerà", — ha dichiarato Erdogan, parlando ad Istanbul davanti ai capi di Stato Maggiore dei Paesi balcanici.

Nel suo discorso il presidente turco ha inoltre toccato la questione dell'adesione alla NATO della Bosnia-Erzegovina e della Macedonia, che sarà discussa al prossimo vertice.

Erdogan ritiene che aumenterà la sicurezza e la stabilità.

In precedenza aveva parlato della necessità di rafforzare la posizione della NATO nel Mar Nero il presidente ucraino Petr Poroshenko.

Kiev è favorevole all'idea della Romania riguardo la creazione di una flotta del Mar Nero separata all'interno dell'Alleanza Atlantica.

Al momento la permanenza delle navi militari dei Paesi che non si affacciano sul Mar Nero è limitata, in base alle disposizioni della Convenzione di Montreux del 1936. Allora le forze regionali erano considerate la Turchia, la Romania, la Bulgaria, l'URSS (dal 1991 — la Russia, l'Ucraina e la Georgia). Tuttavia le navi da guerra della NATO regolarmente entrano nelle acque del Mar Nero per condurre esercitazioni.

Correlati:

Gli USA trasferiscono caccia F-22 sulla costa del Mar Nero
Profughi e Russia: NATO pensa al rafforzamento della sua presenza nel Mar Nero
NATO: destabilizzazione nel Mar Nero se Russia schiera armi nucleari in Crimea
Forze navali di Ucraina e Turchia hanno effettuato manovre congiunte nel Mar Nero
NATO sempre più vicina alla Russia, ma per gli USA è Mosca l'aggressore
Moldavia, opposizione manifesta contro presenza militari USA: "no a guerra e NATO"
Polonia sicura, a breve fine negoziati su rafforzamento NATO nel fianco orientale
Tags:
Mar Nero, Politica Internazionale, Geopolitica, Difesa, Sicurezza, NATO, Jens Stoltenberg, Recep Erdogan, Romania, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik